'Genio saluta genio': Lionel Messi celebra Roger Federer sui social



by   |  LETTURE 6172

'Genio saluta genio': Lionel Messi celebra Roger Federer sui social

Nel corso della storia dello sport sono pochi i campioni che restano impressi nel cuore di tutti gli appassionati. Talento, a volte solo genio ed a volte anche sregolatezza (non in questo caso) ma ci sono campioni che durano oltre 20 anni e che possono cambiare la storia di uno sport.

È questo senza dubbio il caso di Roger Federer, un tennista che ha cambiato tutte le dinamiche di questo sport e che ha esaltato il livello del tennis a livello mondiale. Hanno vissuto la stessa epoca e sono entrambi verso la fine della propria carriera: Roger Federer ha detto addio ufficialmente nella giornata di ieri mentre il campione del PSG Lionel Messi sta scrivendo le ultime fantastiche pagine della sua straordinaria carriera.

Nella giornata di ieri in tanti hanno salutato il re e tra questi non poteva mancare l'ex Pallone d'oro che ha riservato un post Instagram al tennista elvetico. Ecco il suo bellissimo messaggio per Federer: "Un genio, unico nella storia del tennis e un esempio per qualsiasi sportivo.

Ti auguro il meglio per la tua nuova vita, ci mancherè vederti in campo e farci godere".

Il saluto di Roger Federer

Anche l'ex stella della Juventus e campione del mondo Alessandro Del Piero ha fatto un post sui propri account social per salutare Roger Federer, due leggende della nostra epoca.

Ecco il messaggio dell'ex talento bianconero: "Grazie per tutto quello che hai dato al mondo dello sport. Buona fortuna per quello che viene dopo, Roger Federer".

Il tennista ha salutato con una bella lettera il mondo del tennis, ecco un breve estratto: "Alla mia famiglia del tennis e non solo.

Di tutti i doni che il tennis mi ha regalato in questi anni, il più grande è, senza dubbio, è quello di avermi fatto conoscere le persone durante il percorso: i miei amici, i miei avversari e soprattutto i fan.

Oggi, voglio condividere delle novità con voi. Come tutti sanno, gli ultimi tre anni hanno rappresentato una sfida per me, sotto forma di infortuni. Ho lavorato tanto per tornare, ma il mio corpo mi ha mandato messaggi chiari.

Il tennis mi ha trattato meglio di quanto abbia mai sognato, ma devo riconoscere il momento in cui mettere fine alla mia carriera da professionista. La Laver Cup a Londra la prossima settimana sarà l’ultimo mio torneo Atp".