"Ho visto un re": tutta Europa celebra l'addio di Roger Federer



by   |  LETTURE 4817

"Ho visto un re": tutta Europa celebra l'addio di Roger Federer

Roger Federer ha deciso di ritirarsi dal tennis. In un video e un post social, il campione svizzero ha narrato la sua lettera di addio allo sport che ha vissuto e dominato per venti anni. Una lunga serie di ringraziamenti: dalla famiglia allo staff, dagli avversari ai tifosi, che l’hanno accompagnato in questo lungo viaggio.

Tanti gli amici e rivali di sempre, quanto i tifosi hanno voluto dedicare un messaggio per l’ex numero uno del mondo: dai social alle dichiarazioni della stampa. La notizia del ritiro di Roger Federer non si è limitata ai social network, ma è stato l’argomento di discussione principale dei quotidiani, sportivi e no.

A lasciare il segno c’è sicuramente la prima pagina del “L’Equipe”. Nessun altro sport in copertina, solo l’immagine dello svizzero in primo piano e una frase che sa tanto di attualità: “God save the King”, ossia “Dio salvi il Re”.

Celebrato, dunque, soprattutto il padrone di Wimbledon, il giocatore che per otto volte ha vinto sui prati verdi inglesi: nessuno come lui nella storia. Una prima pagina simile arriva da “The Indipendent”: il quotidiano ha dedicato più della metà della prima pagina al tennista che ha illuminato soprattutto l'Inghilterra.

I quotidiani sportivi italiani

Nessuno in Italia ha deciso di dedicare lo stesso spazio che il quotidiano francese ha voluto dedicare al Re Roger per il suo addio al tennis: tuttavia, non potvea mancare la presenza di uno dei più grandi giocatori della storia del tennis nelle prime pagine italiane.

La “Gazzetta dello Sport” ha dato la colonna centrale al ritiro del venti volte campione svizzero: “Ho visto un re” è il titolo che il quotidiano roseo ha dedicato al tennista di Basilea. Spostato ai margini della prima pagina, invece, nel caso delle prime pagine di “Corriere dello Sport” e “Tuttosport”, che messo al centro le competizioni europee calcistiche di questa settimana.

Stessa metodologia utilizzata dall’Italia è stata sfruttata anche dalla Spagna. L’addio di Roger Federer è in alto alla prima pagina di “Marca”, che ha scelto di dare maggiore spazio alla Nazionale spagnola di basket, impegnata nelle semifinali di Eurobasket.