Jannik Sinner nella storia: l'azzurro fa meglio di Roger Federer

L'altoatesino si prepara all'attesissima sfida con Carlos Alcaraz

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner nella storia: l'azzurro fa meglio di Roger Federer

Jannik Sinner, seppur con fatica e brivido nel finale, ha scritto un'altra pagina importante della storia del tennis italiano. Ad appena 21 anni l'altoatesino è stato capace di completare il cerchio e raggiungere i quarti di finale agli Us Open, dopo esserci riuscito sempre nel 2022 agli Australian Open, a Wimbledon e nel 2020 al Roland Garros.

Un altro splendido traguardo da parte dell'azzurro, che ha vinto una lunga partita contro il bielorusso Ivashka senza esprimere il miglior livello di gioco sul Louis Armstrong Stadium. Il nativo di San Candido ha così conquistato (forse) l'obiettivo minimo per l'edizione 2022 della competizione a New York, considerando l'uscita di scena dell'amico testa di serie numero 8 Hubert Hurkacz, che avrebbe dovuto affrontare agli ottavi.

Un torneo del Grande Slam è comunque pieno di incognite e non è mai facile rispettare i pronostici della vigilia: esempi importanti sono proprio i due principali favoriti, Daniil Medvedev e Rafael Nadal, che non hanno ottenuto neppure i quarti.

Ora tutta l'attenzione del talentuoso tennista italiano si sposterà sul match di mercoledì 7 settembre, quando sfiderà ancora una volta lo spagnolo Carlos Alcaraz per strappare una storica qualificazione in semifinale.

Entrambi hanno un'occasione incredibile da dover sfruttare, considerando l'eliminazione di Rafa nella parte bassa di tabellone per via di Frances Tiafoe, e possono concretamente ambire a spingersi fino in fondo al tabellone principale.

Sinner meglio di Federer

Osservando il momento in cui Sinner è stato in grado di conquistare i quarti in ogni Slam, la curiosità e il paragone coi Big Three è spontanea e interessante. L'altoatesino ha tagliato il traguardo a 21 anni e 20 giorni, facendo di gran lunga meglio di Roger Federer: infatti lo svizzero ha chiuso il cerchio a soli 23 anni e 27 giorni.

Sia Novak Djokovic che Rafael Nadal sono però davanti all'azzurro in questa speciale classifica, rispettivamente a 20 anni 8 mesi e 20 anni 7 mesi e 19 giorni. Una statistica molto affascinante, che fa comprendere come Jannik stia mettendo in bacheca risultati già eccezionali con una carriera da giocatore professionista ancora tutta da vivere.

Jannik Sinner Roger Federer Carlos Alcaraz
SHARE