Guillermo Perez non ha dubbi: "Roger Federer è il più grande di sempre"



by   |  LETTURE 6639

Guillermo Perez non ha dubbi: "Roger Federer è il più grande di sempre"

Roger Federer viene unanimemente riconosciuto come uno dei migliori giocatori di tutti i tempi. Oltre ad aver avuto una carriera sensazionale, il fuoriclasse svizzero ha contribuito ad accrescere la popolarità del tennis in ogni angolo del pianeta.

L’ex numero 1 ATP ha vissuto un autentico calvario nelle ultime due stagioni, essendosi trovato a fare i conti con un grave infortunio al ginocchio destro. Il 40enne di Basilea ha disputato appena 13 match ufficiali nel 2021 ed è stato costretto a subire tre operazioni in 18 mesi.

Il Re ha giocato il suo ultimo match a Wimbledon 2021, incassando una netta sconfitta per mano di Hubert Hurkacz nei quarti. A meno di ulteriori imprevisti, il Maestro dovrebbe rientrare alla Laver Cup, che si terrà alla O2 Arena di Londra dal 23 al 25 settembre.

Nel corso di una lunga intervista a ‘Punto de Break’, Guillermo Perez ha incoronato Federer come il più grande di sempre. La leggenda elvetica ha conquistato 103 titoli in singolare, fra cui spiccano 20 Slam, 28 Masters 1000 e 6 ATP Finals.

Re Roger ha trasceso il tennis

“Per me non esiste discussione: Roger Federer è il migliore di sempre” – ha esordito Perez senza giri di parole. “Rafael Nadal e Novak Djokovic sono due grandissimi campioni che hanno fatto la storia del tennis, ma Roger è il GOAT.

I Big 3 hanno attraversato diverse generazioni, ne conto tre o quattro. Nessuno aveva mai dimostrato una simile longevità in passato” – ha aggiunto Guillermo. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha selezionato Federer vs.

Nadal come la più grande rivalità di ogni epoca: “Loro due hanno portato il nostro sport ad un altro livello. Senza Nadal e Djokovic, Roger avrebbe potuto vincere 30 Slam. Si sono migliorati a vicenda. La rivalità tra Roger e Rafa è stata super interessante per via del contrasto di stili.

Penso che Nadal si sia divertito ad affrontare Federer più di quanto Roger non si sia divertito a giocare contro Rafa Nadal. Lo svizzero ha sempre sofferto le caratteristiche del maiorchino”.