Da Roger Federer a Novak Djokovic: le reazioni all'annuncio dei Fab Four in Laver Cup



by   |  LETTURE 7463

Da Roger Federer a Novak Djokovic: le reazioni all'annuncio dei Fab Four in Laver Cup

A settembre, lo stadio O2 di Londra sarà il palcoscenico per un evento che mai è accaduto nella storia del tennis: la reunion dei Fab Four. Sebbene siano stati molteplici le sfide tra loro e sono circa 20 anni che condividono il circuito, è la prima volta che i quattro giocatori che hanno segnato la storia del tennis moderno giocheranno insieme, in un’unica squadra, ossia il Team Europe della Laver Cup.

Il primo annuncio è stato quello di Roger Federer, che ha deciso di fare il suo ritorno proprio nell’evento tennistico da lui stesso fondato, dopo l’ultimo match disputato a Wimbledon nel 2021 contro Hubert Hurkacz.

A seguire, l’annuncio di un altro grande ritorno, i Fedal: Rafa Nadal è stato il secondo membro dei Big 3 ad unirsi al gruppo. Dopo lo spagnolo, è arrivato anche Andy Murray, che disputerà la Laver Cup per la prima volta in carriera.

Con una formazione del genere, sono state numerose le domande poste a Novak Djokovic a Wimbledon su una sua presenza a Londra: il serbo aveva risposto che sperava tanto di esserci. Infatti, anche il vincitore di Wimbledon si è unito al gruppo, chiudendo così il cerchio dei Fab Four.

Le reazioni social

All’annuncio della presenza di Novak Djokovic nella Laver Cup, sono seguite le reazioni social dei soggetti coinvolti (e non solo). Ad aprire le danze è stato proprio l’ex numero uno del mondo, con l’emoticon dello smile e del fuoco.

Al campione serbo ha risposto il campione svizzero su Instagram: “Dream Team” è la scritta che accompagna la foto dei quattro componenti riuniti.



Non ci sono solo reazioni di felicità, tuttavia.

I quattro gareggeranno per il Team Europa e affronteranno il Team Resto del mondo: quest’ultimo è composto da Felix Auger-Aliassime, Taylor Fritz e Diego Schwartzman, L’argentino non ha preso benissimo l’idea di affrontare i quattro mostri sacri del tennis e ha reagito così su Twitter.