Secondo Macci, Carlos Alcaraz avrà una carriera migliore di Federer, Nadal e Djokovic



by   |  LETTURE 10429

Secondo Macci, Carlos Alcaraz avrà una carriera migliore di Federer, Nadal e Djokovic

L'allenatore Rick Macci ha dichiarato che Carlos Alcaraz diventerà il più grande giocatore di tutti i tempi, in quanto ritiene che lo spagnolo sia “Roger Federer, Rafael Nadal, Novak Djokovic e Andre Agassi tutti racchiusi in uno” .

Alcaraz, che ha compiuto 19 anni a maggio, ha vinto due Masters 1000 quest'anno e occupa la sesta posizione del ranking ATP. La giovane stella murciana è considerata come il futuro volto del tennis una volta che i Big Three avranno chiuso la loro carriera ed è stato ampiamente pronosticato che vincerà più Grand Slam e diventerà il numero 1 del mondo.

Macci, che è stato l'allenatore d'infanzia di Serena e Venus Williams, si spinge addirittura oltre e pensa che Alcaraz possa avere una carriera ancora più grande di quella di Federer, Djokovic e Nadal.

“Ho fatto un sacco di cose anche due anni fa e ho iniziato a parlare della sua abilità quando l'ho visto giocare per la prima volta, davvero unica. E ovviamente ho fatto molte interviste e molti articoli sulle sue capacità.

È un giocatore generazionale. La gente dovrà capirlo. Secondo me, è Agassi, Djokovic, Federer, Nadal, tutti racchiusi in uno. So che sembra una follia, ma salvo infortuni, diventerà il più grande giocatore di tutti i tempi” , ha dichiarato Macci a Tennis-Infinity.

Macci: “Alcaraz è nato per fare questo”

Dopo aver vinto i titoli Masters a Miami e Madrid, Carlos Alcaraz sperava di vincere il suo primo titolo del Grande Slam al Roland Garros. Sfortunatamente, però, lo spagnolo ha subito una sconfitta nei quarti di finale dell'Open di Francia contro Alexander Zverev, prima di perdere contro l’azzurro Jannik Sinner negli ottavi di finale di Wimbledon.

“E so che è assurdo parlare così quando qualcuno ha appena compiuto 19 anni e non ha ancora vinto un Grande Slam” , ha aggiunto Rick Macci. “L'ho visto in Sampras, l'ho visto in Federer, l'ho visto in Nadal.

Non l'ho visto in Djokovic, che è arrivato un po' più tardi, ma ha il gioco più completo. È nato per fare questo. È il più veloce che abbia mai preso in mano una racchetta da tennis.

Quando riesci a fare questo, puoi giocare in attacco e in difesa anche quando sei nervoso. Ha un drop shot che viene dallo spazio, ma da terra, è molto autorevole, ha una tecnica di alto livello. E come ho detto, è nato per fare questo e ha umiltà” .

👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI