Matteo Berrettini si esprime sul ritorno di Roger Federer



by   |  LETTURE 6562

Matteo Berrettini si esprime sul ritorno di Roger Federer

I fan sentono la mancanza di Roger Federer. L’ex numero 1 del mondo ha fatto la storia del tennis e l’auspicio di tutti è che riesca a chiudere degnamente la sua leggendaria carriera. Il fenomeno svizzero ha giocato pochissimo nelle ultime due stagioni, essendo stato limitato da un serio problema al ginocchio destro.

Basti pensare che il Re ha disputato soltanto 13 match ufficiali nel 2021, raccogliendo nove vittorie e quattro sconfitte. Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo erano i suoi principali obiettivi, ma le cose non sono andate come sperava.

Dopo la netta sconfitta per mano di Hubert Hurkacz ai Championships, il 40enne di Basilea ha preso la decisione di operarsi nuovamente al ginocchio. A meno di ulteriori imprevisti, bisognerà aspettare la Laver Cup per rivederlo in azione.

La ricca esibizione andrà in scena alla O2 Arena di Londra dal 23 al 25 settembre. Il 20 volte campione Slam parteciperà anche all’ATP di Basilea, tornato in calendario dopo che le ultime due edizioni erano state annullate a causa della pandemia.

Nel corso di una recente intervista al ‘Corriere della Sera’, Matteo Berrettini ha espresso la sua opinione sul futuro di Roger.

Berrettini difende Re Roger

“Non so se siamo arrivati alla fine di un’era.

In passato, è già capitato che Roger Federer tornasse dopo una lunga pausa e lasciasse tutti a bocca aperta” – ha affermato Berrettini. “Non possiamo pretendere più nulla da Federer. Ad agosto compirà 41 anni, ha già vinto tutto e non ha più niente da dimostrare.

Che male c’è se vuole giocare ancora un po'?” – ha aggiunto l’italiano. In una lunga intervista concessa alla Bild, Tommy Haas ha invitato la gente a non sottovalutare il Maestro: “A differenza di ciò che pensano in molti, Federer crede seriamente nel suo ritorno e sta lavorando duramente per rimettersi in forma.

Non si tratta soltanto di un’operazione di marketing, vuole davvero tornare ad alti livelli. Dubito che possa conquistare un altro Slam, ma può arrivare benissimo ai quarti o in semifinale se è sano”.