Roger Federer e Novak Djokovic, due stili a confronto sull'erba

Federer non ha potuto prendere parte a quest’edizione di Wimbledon

by Simone Brugnoli
SHARE
Roger Federer e Novak Djokovic, due stili a confronto sull'erba

Roger Federer non ha potuto prendere parte a quest’edizione di Wimbledon, essendo ancora alle prese con la riabilitazione dopo l’ennesimo intervento al ginocchio destro. L’ex numero 1 del mondo, che non gioca un match ufficiale da un anno esatto, ha vissuto un autentico calvario nelle ultime due stagioni ed è finito per ben tre volte sotto i ferri.

A meno di ulteriori imprevisti, il fenomeno svizzero tornerà alla Laver Cup a fine settembre, per poi disputare l’ATP di Basilea in autunno. Il 20 volte campione Slam ha rivelato di voler giocare qualche torneo anche l’anno prossimo.

Ricordiamo che Federer aveva provato un timido rientro nel 2021, ma le cose non erano andate come sperava. Soltanto 13 partite disputate, con un bilancio di nove vittorie e quattro sconfitte. Gli ottavi al Roland Garros e i quarti a Wimbledon erano un bottino troppo magro per una leggenda del suo calibro.

Da lì è scaturita la decisione di operarsi nuovamente al ginocchio. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha messo a confronto Roger Federer e Novak Djokovic, che si sono aggiudicati rispettivamente otto e sei titoli a Wimbledon.

Federer e Djokovic a confronto

“La cosa che Novak Djokovic fa meglio di chiunque altro sull’erba e difendersi e contrattaccare. Non è affatto semplice ribaltare l’inerzia dello scambio sull’erba.

Roger Federer è stato dominante a Wimbledon, ma in maniera molto diversa. Il tennis di Nole è meno adatto all’erba, almeno sulla carta. Tanti giocatori si muovono bene sulla terra battuta e sul cemento, ma Djokovic è l’unico che ci riesce anche sui campi in erba.

Ha un’elasticità fuori dal comune, che gli permette di trovare sempre il giusto equilibrio” – ha analizzato Wilander. Anche John McEnroe si è espresso su Federer: “Roger è una leggenda vivente, lo sappiamo tutti.

Ho sempre idolatrato Rod Laver e ritengo che Federer sia una sorta di Laver aggiornato. Lo svizzero ha avuto una carriera lunghissima, lo abbiamo potuto ammirare un’infinità di volte sul campo da tennis. Non possiamo pretendere più nulla da lui, deve fare ciò che lo rende felice”.

Roger Federer Novak Djokovic Wimbledon
SHARE