Quando finirà la carriera di Roger Federer? Il parere dell'esperto



by   |  LETTURE 4650

Quando finirà la carriera di Roger Federer? Il parere dell'esperto

Il ritorno in campo di Roger Federer avrà luogo alla Laver Cup, in programma alla O2 Arena di Londra a fine settembre. L’ex numero 1 del mondo prenderà parte anche all’ATP di Basilea, tornato in calendario dopo che le ultime due edizioni erano state annullate a causa della pandemia.

Stando alle sue dichiarazioni, il fuoriclasse svizzero ha intenzione di giocare qualche torneo anche nel 2023. L’auspicio dei fan è che il Re riesca a chiudere degnamente la sua leggendaria carriera. Le ultime due stagioni sono state un autentico calvario per il Maestro di Basilea, alle prese con un serio infortunio al ginocchio destro.

Il 20 volte campione Slam ha disputato la miseria di 13 partite ufficiali nel 2021, non riuscendo ad andare oltre i quarti a Wimbledon. Qualche settimana più tardi, ha preso la decisione di operarsi al ginocchio per la terza volta in 18 mesi.

Ospite nell’ultima edizione del podcast ‘Court-Side with Beilinson Tennis’, il noto giornalista Steve Flink ha illustrato cosa si aspetta dal rientro di Federer.

Federer non vede l'ora di tornare

“Penso che il tentativo di Roger Federer di tornare a giocare sia davvero encomiabile.

Nonostante abbia quasi 41 anni, sta lavorando duramente per regalarsi un ultimo giro di giostra nel circuito. Sta chiedendo molto a se stesso, ma adora il tennis e ritiene che ne valga la pena” – ha dichiarato Flink.

“Lo scorso anno ha provato un timido rientro, ma si è accorto quasi subito di non essere in condizione. Si è dovuto ritirare dal Roland Garros per proteggere il ginocchio, ha subito una brutta sconfitta contro Aliassime ad Halle ed è arrivato a Wimbledon con mille dubbi.

Benché avesse tutti questi problemi, ha comunque raggiunto i quarti sull’erba di Londra. Per quanto continuerà a giocare? Non è facile rispondere a questa domanda. Secondo me giocherà fino a Wimbledon dell’anno prossimo, a meno di ulteriori ricadute.

Se i risultati non dovessero essere all’altezza del suo nome, i suoi piani potrebbero cambiare. Ad ogni modo, lo vedo ancora in campo nel 2023” – ha chiosato.