Roger Federer su Rafa Nadal: "Quello che ha fatto è davvero incredibile"



by   |  LETTURE 3979

Roger Federer su Rafa Nadal: "Quello che ha fatto è davvero incredibile"

Dopo quasi un anno senza giocare alcun match ufficiale e con un continuo alone di mistero sul suo possibile ritorno in campo, Roger Federer ha finalmente parlato, rilasciando alcune dichiarazioni sul suo futuro e su quali siano le attuali condizioni del suo ginocchio.

Il tennista svizzero, in un’intervista rilasciata a SRF Sport, ha affrontato alcuni temi interessanti e lanciato qualche indicazione importante sul suo ritorno in campo, con l’obiettivo dichiarato di partecipare alla Laver Cup e al torneo di Basilea alla fine dell'anno.

Federer, operato ad agosto dello scorso anno, ha disputato il suo ultimo match ufficiale il 7 luglio, perdendo in tre set contro Hubert Hurkacz ai quarti di finale di Wimbledon.

Le belle parole di Roger Federer su Rafael Nadal

Il 40enne di Basilea, 20 volte campione slam, ha elogiato l’ennesimo trionfo del suo avversario di una vita Rafael Nadal, assoluto dominatore sulla terra parigina.

“Non ho guardato la finale, ho guardato un po' del quarto di finale prima di andare a dormire. È incredibile ciò che Rafa ha raggiunto. Il record di Pete Sampras, che avevo battuto io, era di 14 Grandi Slam.

Ora Rafa ha vinto 14 volte al Roland Garros. È incredibile. Sono felice che l'abbia fatto di nuovo. Tanto di cappello a Rafa. Dopo la decima, l'undicesima volta, ho pensato: "Non può essere vero", ma lui continua ad alzare il livello.

È enorme” ha dichiarato il tennista svizzero. L’attesa che il tennista svizzero torni in campo resta dunque alta, e l’occasione per farlo sarebbe una delle più spettacolari. Se Federer dovesse infatti recuperare in tempo per la Laver Cup, la sua presenza significherebbe allora che per la seconda volta nella storia, dopo l’edizione del 2017, si potrà assistere alla coppia delle coppie: la Fedal, ossia il tennista svizzero e il maiorchino a competere dallo stesso lato della rete.

La speranza che questo accada è naturalmente tanta, ma tutto dipenderà dai tempi di recupero del campione di Basilea.