Thiem si emoziona ricordando la sua vittoria contro Roger Federer a Stoccarda



by   |  LETTURE 5608

Thiem si emoziona ricordando la sua vittoria contro Roger Federer a Stoccarda

A meno di clamorosi imprevisti, Roger Federer si regalerà un ultimo giro di giostra prima di appendere la racchetta al chiodo. L’ex numero 1 del mondo ha in programma di tornare alla Laver Cup, che si svolgerà alla O2 Arena di Londra a fine settembre.

Il fenomeno svizzero prenderà parte anche all’ATP di Basilea, dove dovrà fare i conti con Carlos Alcaraz. Le ultime due stagioni sono state un autentico calvario per il 20 volte campione Slam, che ha sofferto molto a causa di un infortunio al ginocchio destro.

Il 40enne di Basilea ha giocato appena 13 match ufficiali nel 2021, raggiungendo gli ottavi al Roland Garros e i quarti a Wimbledon. Qualche settimana dopo i Championships, ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio e di doversi operare per la terza volta in 18 mesi.

Il Re ha dovuto incassare il sorpasso di Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam, mentre Novak Djokovic gli ha strappato il record di settimane in vetta al ranking ATP. In una recente intervista per il sito dell’ATP, Dominic Thiem ha ricordato la sua vittoria contro Federer sull’erba di Stoccarda nel 2016.

Il dolce ricordo di Dominic Thiem

“Anche se il 2016 non è stato certo l’anno migliore della carriera di Roger Federer, è stato fantastico riuscire a batterlo sulla sua superficie preferita” – ha raccontato Thiem, che sta faticando a ritrovare il suo miglior livello.

“Ricordo che la preparazione era stata davvero breve, perché avevo appena raggiunto la semifinale al Roland Garros. Quello è stato uno dei momenti migliori di tutta la mia carriera, perché ero entrato da pochissimo nella Top 10 e avevo centrato la mia prima semifinale in uno Slam.

Penso di aver giocato il venerdì a Parigi e di essere arrivato a Stoccarda la domenica o il lunedì. Mi ero allenato sull’erba soltanto 2-3 giorni e non avevo raccolto grandi risultati su quella superficie nei due anni precedenti.

Battere Roger mi ha dato tantissima fiducia” – ha continuato l’austriaco, che non ha ancora vinto una partita a livello ATP quest’anno.