Bedene elogia Roger Federer ma non lo considera il GOAT



by   |  LETTURE 6002

Bedene elogia Roger Federer ma non lo considera il GOAT

I fan di tutto il mondo si augurano che Roger Federer possa regalarsi un ultimo giro di giostra prima del ritiro. L’ex numero 1 del mondo ha vissuto un autentico calvario dal punto di vista sportivo negli ultimi due anni, complice soprattutto un grave infortunio al ginocchio destro.

Basti pensare che il fenomeno svizzero ha disputato soltanto 13 match ufficiali nel 2021, con un bilancio di nove vittorie e quattro sconfitte. Gli ottavi al Roland Garros e i quarti a Wimbledon sono stati i suoi migliori risultati stagionali, un bottino decisamente troppo magro per una leggenda del suo calibro.

Dopo aver raggiunto i quarti ai Championships, il 40enne di Basilea ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio e di doversi operare per la terza volta in 18 mesi. Il 20 volte campione Slam dovrebbe tornare in occasione della Laver Cup, per poi disputare l’ATP di Basilea.

Nel corso di una recente intervista a ‘SportKlub’, Aljaz Bedene ha parlato di Federer e della corsa al titolo di GOAT.

Bedene sceglie il GOAT

“Non è facile stabilire con certezza chi sia il più grande di sempre” – ha esordito Bedene, che si è arreso a Djokovic al terzo turno del Roland Garros.

“Roger Federer gioca il miglior tennis in assoluto, non ci sono dubbi al riguardo. Tuttavia, credo che Novak Djokovic chiuderà con più Slam di tutti. Alla fine sarà lui il GOAT” – ha aggiunto lo sloveno.

In una lunga intervista a ‘Caminada’, Re Roger ha evidenziato l’importanza di Mirka per la sua crescita dentro e fuori dal campo: “Quando mi sono fidanzato con Mirka, non avevo ancora nessun titolo in bacheca.

Lei è una donna forte e intelligente, che ha avuto un grandissimo impatto su di me sia dentro che fuori dal campo. Mi ha insegnato a fare sempre del mio meglio e mi è stata vicina dopo ogni sconfitta. Non ha mai permesso che la mia attività da giocatore professionista interferisse con la nostra vita quotidiana. La nostra vita insieme è intensa ed eccitante”.