Roger Federer: "Avrei voluto giocare il Roland Garros in questo momento"



by   |  LETTURE 9345

Roger Federer: "Avrei voluto giocare il Roland Garros in questo momento"

Il ritorno di Roger Federer avverrà alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno. Il fuoriclasse svizzero prenderà parte alla Laver Cup, che si svolgerà alla O2 Arena di Londra a fine settembre.

È stata confermata la sua presenza anche all’ATP di Basilea. L’ex numero 1 del mondo non mette piede in campo da Wimbledon 2021, che era il suo grande obiettivo nella passata stagione. Il 20 volte campione Slam si è spinto fino ai quarti, ma non ha potuto nulla contro uno scatenato Hubert Hurkacz sul Centre Court.

Il polacco si è tolto la soddisfazione di rifilargli persino un bagel nel terzo set. Qualche settimana più tardi, il 40enne di Basilea ha annunciato di doversi operare al ginocchio per la terza volta in 18 mesi.

Il Re ha dovuto incassare il sorpasso di Rafael Nadal nella classifica all-time dei Major, mentre Novak Djokovic gli ha strappato il record di settimane in vetta al ranking ATP. Federer è stato visto nel box Mercedes durante il recente Gran Premio di Spagna.

Intervistato da ‘NOS Sport’, l’elvetico ha parlato della sua riabilitazione e non solo.

Federer non vede l'ora di tornare in campo

“Sono contento dei miei progressi” – ha esordito l’otto volte campione di Wimbledon.

“Avrei voluto giocare il Roland Garros o qualsiasi altro torneo in questo momento, ma ci vorrà ancora un po’ di tempo. Ho avuto diversi problemi al ginocchio negli ultimi due anni, ma le cose stanno andando bene ora.

In famiglia stanno tutti bene e io sono felice” – ha aggiunto Federer. In una recente intervista a ‘La Nacion’, Adriano Panatta ha ribadito di avere un debole per Roger: “Dal mio punto di vista, Federer è il giocatore più talentuoso che sia mai esistito.

Lui giocava a tennis meglio di tutti e capiva il gioco in maniera incredibile. Novak Djokovic è una leggenda e chiuderà la sua carriera con una miriade di record, ma Roger è un artista del tennis. Mi auguro di poterlo vedere ancora una volta”. I fan non vedono l’ora di ammirare nuovamente la leggenda di Basilea.