Le splendide parole di Adriano Panatta su Roger Federer

Federer ha sofferto parecchio nelle ultime due stagioni

by Simone Brugnoli
SHARE
Le splendide parole di Adriano Panatta su Roger Federer

Roger Federer ha sofferto parecchio nelle ultime due stagioni, avendo dovuto fare i conti con un grave infortunio al ginocchio destro. L’ex numero 1 del mondo è stato limitato ad appena 13 match ufficiali l’anno scorso, raccogliendo nove vittorie e quattro sconfitte.

Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo erano i principali obiettivi del fuoriclasse svizzero nel 2021, ma il fisico non gli ha permesso di giocare quanto e come avrebbe voluto. Dopo l’eliminazione nei quarti a Londra, il 20 volte campione Slam ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio e di doversi operare per la terza volta in 18 mesi.

Il 40enne di Basilea spera di tornare in campo alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno, magari in occasione della Laver Cup (in programma alla O2 Arena di Londra a fine settembre). Nel frattempo, è stata annunciata la sua partecipazione all’ATP di Basilea.

L’auspicio dei fan è che il Re possa chiudere degnamente la sua leggendaria carriera. In una recente intervista a ‘La Nacion’, Adriano Panatta ha ribadito di avere un debole per Federer.

Panatta vuole rivedere Federer

“Dal mio punto di vista, Roger Federer è il giocatore più talentuoso che sia mai esistito” – ha esordito Panatta con grande schiettezza.

“Lui giocava a tennis meglio di tutti e capiva il gioco in maniera incredibile. Novak Djokovic è una leggenda e chiuderà la sua carriera con moltissimi record, ma Roger è un artista del tennis. Mi auguro di poterlo vedere ancora una volta” – ha aggiunto.

Non poteva mancare una previsione sul Roland Garros: “Sappiamo che Rafael Nadal si presenta a Parigi con alcuni problemi fisici. L’ho visto un po’ affaticato nelle scorse settimane, il che è normale alla sua età.

In ogni caso, non lo si può mai escludere dal lotto dei favoriti a Parigi. Stiamo parlando di una leggenda che non si tira mai indietro, oltre ad essere una persona umile e rispettosa”. Nadal, Djokovic e Alcaraz sono capitati tutti nella parte alta del tabellone, mentre nella parte bassa troviamo Daniil Medvedev e Stefanos Tsitsipas.

Adriano Panatta Roger Federer
SHARE