Haas: "Il ritorno di Roger Federer non è un'operazione di marketing"



by SIMONE BRUGNOLI

Haas: "Il ritorno di Roger Federer non è un'operazione di marketing"

Le ultime due stagioni sono state un autentico calvario per Roger Federer sul piano sportivo. L’ex numero 1 del mondo ha dovuto fare i conti con un serio infortunio al ginocchio destro, che lo ha tenuto lontano dal circuito per tantissimi mesi obbligandolo a tre interventi chirurgici.

Basti pensare che il fuoriclasse svizzero ha giocato appena 13 match ufficiali l’anno scorso, raccogliendo nove vittorie e quattro sconfitte. Il 40enne di Basilea ha raggiunto i quarti di finale a Wimbledon, dove ha rimediato una sonora batosta per mano di Hubert Hurkacz sul Centre Court.

Qualche settimana più tardi, il 20 volte campione Slam ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio e di doversi operare per la terza volta in 18 mesi. Il Re spera di rientrare alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno, magari in occasione della Laver Cup.

Nel frattempo, è stata resa nota la notizia che Roger parteciperà all’edizione 2022 dell’ATP di Basilea. In una recente intervista concessa alla Bild, Tommy Haas ha espresso la sua opinione sul ritorno di Federer.

Tommy Haas sul ritorno di Federer

“A differenza di ciò che pensano in molti, Roger Federer crede seriamente nel suo ritorno e sta lavorando duramente per farcela” – ha esordito Haas. “Non si tratta soltanto di un'operazione di marketing, vuole davvero rimettersi in gioco.

Non bisogna mai sottovalutare una leggenda come Roger. È difficile che possa conquistare un altro Slam, ma può arrivare benissimo ai quarti o in semifinale se è sano” – ha aggiunto il tedesco.

Nel corso di un’intervista al Telegraf, Andrey Rublev si è espresso sul rientro di Re Roger: “Proverà sicuramente a giocare qualche altro torneo, ma ritengo che sia molto complicato tornare al vertice alla sua età e dopo uno stop così lungo”.

L’elvetico ha dovuto incassare il sorpasso di Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam, mentre Novak Djokovic gli ha strappato il record di settimane in vetta al ranking ATP. Federer non vince un Major dagli Australian Open 2018, ma è impossibile non ricordare i due match point sciupati nella finale di Wimbledon 2019.

Roger Federer