Henin si sbilancia: “Alcaraz più completo di Federer, Nadal e Djokovic”



by   |  LETTURE 2507

Henin si sbilancia: “Alcaraz più completo di Federer, Nadal e Djokovic”

Carlos Alcaraz è in fortissima ascesa e considerarlo il miglior giocatore del mondo, in questo momento, non sarebbe un azzardo. La giovanissima stella spagnola, che solo cinque giorni fa ha compiuto 19 anni, sta scalando il ranking ATP con una velocità spaventosa.

Grazie al trionfo sulla terra rossa di Madrid ─ che si aggiunge a quello di Rio de Janeiro e quello sul cemento di Miami ─ l’allievo di Juan Carlos Ferrero ha raggiunto la posizione numero 6 della classifica mondiale.

Il nome di Alcaraz è sulla bocca di tutti in questo momento, compresa quella della ex giocatrice belga Justine Henin, la quale ha esaltato le doti tennistiche del murciano affiancandolo, anzi mettendolo al di sopra dei tre ‘mostri sacri’ Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic quanto a gioco.

“In termini di gioco, Carlos Alcaraz mi sembra più completo di Nadal, Federer o Djokovic” , ha dichiarato la 7 volte campionessa Slam ed ex numero 1 del mondo in una intervista al giornale belga Sudinfo.

Alcaraz infrange record su record

Fanno impressione i progressi che Carlos Alcaraz sta compiendo in così poco tempo. Solo da gennaio ad oggi, il 19enne di El Palmar ha portato a casa quattro trofei, di cui due Masters 1000, oltre agli ATP 500 di Rio e Barcellona.

A questi va aggiunto il primo trionfo nel circuito a Umago del luglio 2021, che porta a cinque il totale dei titoli vinti su altrettante finali disputate. Infrange record su record il prodigioso allievo di Juan Carlos Ferrero e anche il torneo di Madrid è stata l’occasione per riscrivere ulteriormente la storia del tennis.

L'iberico, infatti, è riuscito nell’impresa di diventare il primo atleta in assoluto a battere consecutivamente i due campionissimi Slam Rafael Nadal e Novak Djokovic nello stesso torneo e sulla terra battuta.

Quasi mai nessuno è stato capace di riuscirci nel corso degli ultimi 20 anni. O meglio, sono 12 i tennisti che lo hanno fatto, ma su superfici diverse, e sono: David Nalbandian a Madrid 2007 (cemento); David Ferrer alle Nitto ATP Finals del 2007; Andy Roddick a Dubai nel 2008; Nikolai Davidenko a Shanghai nel 2009; Robin Soderling in occasione delle Finals del 2009; Ivan Ljubicic a Indian Wells nel 2010; Roger Federer alle Finals del 2010; Stan Wawrinka agli Australian Open del 2014; Juan Martin del Potro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e, infine, Dominic Thiem e Daniil Medvedev alle ATP Finals del 2020.