Zio Toni: "Federer ha trasceso il suo sport. Nadal? Ecco gli anni dei suoi picchi"



by   |  LETTURE 6593

Zio Toni: "Federer ha trasceso il suo sport. Nadal? Ecco gli anni dei suoi picchi"

L'allenatore Toni Nadal ha profondo rispetto per il più grande rivale di Rafael Nadal, Roger Federer, parlando di come lo svizzero abbia rivoluzionato il ennis. Zio Toni, attuale allenatore di Felix Auger-Aliassime, ha rilasciato un'intervista a La Vanguardia e una delle domande che gli sono state poste è se ritiene che suo nipote sia un genio.

Toni ha dichiarato che non chiamerebbe mai un membro della famiglia genio, perché sente che sarebbe semplicemente troppo. Inoltre, l’ex coach del maiorchino ha rivelato che pensa che suo nipote Rafael abbia raggiunto il suo picco durante le stagioni 2008 e 2009.

"Non direi mai di un membro della famiglia che è un genio. Federer è riuscito a trascendere il suo sport spremendo la massima efficienza con una superba eleganza. Rafael ha cambiato le cose per perpetuarsi: Direi che ha raggiunto il suo picco nel 2008 e 2009", ha chiarito Toni "Oggi il suo gioco è più completo, serve meglio, risolve meglio i punti.

Ma non ha altra scelta, perché come ha detto il fisico..."

Rafa e Roger sono pronti a tornare a giocare insieme

Nadal e Federer hanno segnato un'era del tennis
e hanno creato quella che molti credono sia la più grande rivalità nella storia del tennis e una delle più grandi rivalità nella storia dello sport stesso.

Recentemente, l'allenatore Jose Higueras - che ha lavorato brevemente con Federer nel 2008 - ha parlato di quanto sia unico lo svizzero. "È difficile paragonare Roger [Federer] con chiunque. Lui è così unico in tutto - come va sul suo gioco, fuori dal campo," Higueras ha detto nell'ultimo episodio del podcast Holding Court with Patrick McEnroe.

"Gli piace sentire la palla sulle corde della racchetta, gli piace sperimentare. Se gli si dice qualcosa, la digerisce, ci pensa e [è uno di] quei ragazzi che hanno sempre tanta sete di imparare" Nadal e Federer sono stati confermati per la Laver Cup di quest'anno e hanno espresso il desiderio di giocare il doppio insieme all'evento.