Raja: "Il tennis è più grande di qualsiasi giocatore, incluso Roger Federer"



by   |  LETTURE 5433

Raja: "Il tennis è più grande di qualsiasi giocatore, incluso Roger Federer"

Il 2021 non ha regalato particolari gioie a Roger Federer. L’ex numero 1 del mondo ha giocato appena 13 partite ufficiali lo scorso anno, raccogliendo nove vittorie a fronte di quattro sconfitte. Il 20 volte campione Slam ha fatto tutto il possibile per arrivare in buona forma a Wimbledon, ma la sua corsa sui prati londinesi si è interrotta nei quarti per mano di Hubert Hurkacz.

Il polacco si è tolto la soddisfazione di rifilare un bagel al Re sul Centre Court. Qualche settimana dopo, il fenomeno svizzero ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio destro e di doversi operare per la terza volta negli ultimi 18 mesi.

Stando a quanto riportato dalla stampa elvetica, il 40enne di Basilea avrebbe ripreso da pochissimo gli allenamenti in quel di Dubai. Il suo rientro nel circuito non avverrà prima dell’estate, come ammesso dallo stesso Roger qualche tempo fa.

Nel corso di una lunga intervista a Sportskeeda, Purav Raja ha analizzato la prolungata assenza di Federer e l’imminente ricambio generazionale.

Federer non vuole mollare

“Il ricambio generazionale sta già avvenendo, anche se non è rapidissimo.

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic si faranno presto da parte e saranno i Next Gen a prendere in mano le redini del circuito maschile” – ha dichiarato Raja. “Bisogna capire che il tennis è più grande di qualsiasi giocatore.

Wimbledon è più grande di Federer, lo stesso vale per gli altri tornei dello Slam. Ci saranno nuovi campioni e i fan impareranno ad apprezzarli. Il tennis e la vita vanno avanti, non c’è motivo di preoccuparsi” – ha aggiunto l’indiano.

Belinda Bencic ritiene che Federer abbia ancora qualcosa da dare: “Roger è stato considerato fuori dai giochi parecchie volte negli ultimi anni, ma è sempre ritornato in grande stile. Stiamo parlando di uno dei migliori atleti di ogni epoca.

Mi auguro davvero che torni in buona salute e che si regali altre gioie prima del ritiro. Il mondo del tennis ha bisogno di un fenomeno come lui per andare avanti”. Il Maestro ha dovuto salutare la Top 10 per la prima volta dal 2017.