C. Bouchard: "L'ossessione di Djokovic è superare Roger Federer e Rafael Nadal"



by   |  LETTURE 3001

C. Bouchard: "L'ossessione di Djokovic è superare Roger Federer e Rafael Nadal"

Il 2021 è stato un anno ricco di spettacolo e colpi di scena. Novak Djokovic è stato letteralmente in arrestabile fino a luglio, avendo messo in bacheca tre titoli dello Slam. Aggiudicandosi gli Australian Open, il Roland Garros e Wimbledon, il numero 1 del mondo ha azzerato il gap che lo separava da Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica all-time dei Major.

Il fuoriclasse serbo ha avuto una ghiottissima chance per effettuare il sorpasso agli US Open, ma il suo sogno si è infranto contro uno scatenato Daniil Medvedev in finale. Il russo ha conquistato il suo primo Slam, oltre ad essersi preso la rivincita della batosta subita in Australia ad inizio anno.

Daniil Medvedev e Alexander Zverev hanno frenato la corsa di Nole nella seconda parte di stagione. Il tedesco lo ha battuto in semifinale sia alle Olimpiadi di Tokyo che alle ATP Finals di Torino, dimostrando di aver compiuto un ulteriore salto di qualità.

In una recente intervista al portale ‘Tennis Majors’, la nota giornalista Carole Bouchard ha riflettuto sugli obiettivi del 34enne di Belgrado.

L'ossessione di Novak Djokovic

“La rivalità fra Novak Djokovic e Daniil Medvedev è sicuramente cresciuta nell’ultimo anno, ma non sarà mai come Borg-McEnroe o Federer-Nadal” – ha analizzato Bouchard.

“Innanzitutto, bisogna ricordare che tra Djokovic e Medvedev ci sono circa 10 anni di differenza. Inoltre, Medvedev ha dimostrato di poter competere con Djokovic per una singola stagione e soltanto sul cemento. Il russo deve migliorare tantissimo sull'erba e sulla terra per raggiungere il livello di Nole.

L’ossessione di Djokovic è vincere il suo 21° Slam, così da superare Roger Federer e Rafael Nadal. Il suo scopo non è battere Medvedev o Zverev” – ha aggiunto. Anche Justine Henin ha espresso la sua opinione sull’argomento: “Credo che Novak avrà la chance di vincere altri Major nei prossimi anni.

Al tempo stesso, penso che sarà meno dominante rispetto al 2021. Medvedev e Zverev hanno preso ulteriore fiducia e vorranno essere protagonisti nel 2022, specialmente a livello Slam. Non vedo l’ora che inizi la nuova stagione”.