Roger Federer: "I miei figli non sapevano del mio successo finché..."



by   |  LETTURE 6208

Roger Federer: "I miei figli non sapevano del mio successo finché..."

In una recente intervista con Ringier, Roger Federer ha ammesso che i suoi bambini non erano a conoscenza del suo enorme successo fino a poco tempo fa. Lo svizzer ha raccontato questo curioso aneddoto, dichiarando: "Per molto tempo i miei quattro figli non avevano idea di cosa avessi conquistato durante la mia carriera nel tennis.

Sono stati i loro amici a rivelare loro che sono stato il numero 1 del mondo. Erano letteralmente senza parole. Le mie vittorie non sono mai state un argomento importante in casa" Tutti si domandano quando il 40enne di Basilea tornerà nel circuito Atp e se riuscirà a essere super competitivo, anche ai livelli dei più forti giocatori attualmente in circolazione.

Christopher Clarey, autore di un libro dedicato a Re Roger, ha parlato ai microfoni del portale moneycontrol.com delle possibilità del giocatore svizzero di tornare alle competizioni: "Non credo che otterrà il successo che sta cercando e non sarei sorpreso se decidesse di smettere abbastanza presto.

La sua ultima partita si è conclusa con un bagel a Wimbledon, certamente non il ricordo che vuole lasciare nella mente dei suoi fan. Le opportunità di rivederlo ai massimi livelli sono basse, inutile girarci intorno.

Gli avversari sono diventati più abili e numerosi" ha sottolineato.

La stagione di Roger Federer

Il 2021 non ha dato molte soddisfazioni a Roger Federer. Lo svizzero sembrava molto lontano da una condizione buona e quanto meno accettabile, non ottenedo gli obiettivi sperati.

Basti pensare che l'ex numero 1 del ranking ha giocato solo 13 partite ufficiali da marzo a Wimbledon, collezionando nove successi e quattro sconfitte. Gli ottavi di finale al Roland Garros e i quarti di finale a Londra sono stati i suoi migliori risultati stagionali, troppo poco per una leggenda del suo calibro.

Poi c'è stato l'annuncio di doversi operare al ginocchio per la terza volta negli ultimi 18 mesi. Il vincitore di 20 titoli del Grande Slam riprenderà a correre all'inizio del nuovo anno, ma non potrà tornare in campo prima dell'estate del 2022. La sua presenza al prestigioso Wimbledon è dunque a forte rischio, come ha ammesso lo stesso Roger settimane fa.