Roger Federer: "I miei figli non avevano idea del mio successo fino a poco tempo fa"



by   |  LETTURE 4701

Roger Federer: "I miei figli non avevano idea del mio successo fino a poco tempo fa"

Il 2021 non ha regalato molte soddisfazioni a Roger Federer. Il fuoriclasse svizzero è parso lontanissimo da una condizione accettabile e non ha ottenuto i risultati sperati. Basti pensare che l’ex numero 1 del mondo ha giocato appena 13 incontri ufficiali da marzo fino a Wimbledon, raccogliendo nove vittorie e quattro sconfitte.

Gli ottavi al Roland Garros e i quarti a Londra sono stati i suoi migliori risultati stagionali, troppo poco per una leggenda del suo calibro. Qualche settimana dopo i Championships, il 40enne di Basilea ha annunciato di doversi operare al ginocchio per la terza volta negli ultimi 18 mesi.

Il 20 volte campione Slam ricomincerà a correre all’inizio del nuovo anno, ma non potrà rientrare nel circuito prima dell’estate 2022. La sua presenza a Wimbledon è dunque a forte rischio, come ammesso dallo stesso Federer qualche settimana fa.

L’elvetico ha inoltre salutato la Top 10 per la prima volta dal 2017. Nel corso di una recente intervista a ‘Ringier’, Re Roger ha ammesso che i suoi quattro figli non erano a conoscenza del suo enorme successo fino a poco tempo fa.

L'aneddoto di Roger Federer

“Per molto tempo, i miei quattro figli non avevano idea di ciò che avevo ottenuto durante la mia carriera tennistica” – ha raccontato l’otto volte campione di Wimbledon.

“Sono stati i loro amici a rivelargli che io ero stato il numero 1 del mondo. Sono rimasti letteralmente a bocca aperta. Le mie vittorie non hanno mai rappresentato un argomento importante dentro casa” – ha aggiunto Federer.

Ai microfoni del portale ‘moneycontrol.com’, Christopher Clarey – autore di un libro dedicato a Roger – si è espresso sulle chance dello svizzero di tornare competitivo. “Non credo che otterrà il successo che sta cercando e non mi stupirei se decidesse di mollare abbastanza presto.

La sua ultima partita si è conclusa con un bagel a Wimbledon, non certo il ricordo che Federer vuole lasciare nella mente dei suoi fan. Le probabilità di rivederlo ai massimi livelli sono basse, è inutile girarci intorno. Gli avversari sono diventati più forti e più numerosi”.