L’allenatore di Swiatek: “Rafa Nadal è più simpatico di Roger Federer”



by   |  LETTURE 2855

L’allenatore di Swiatek: “Rafa Nadal è più simpatico di Roger Federer”

Gli appassionati di tennis di tutto il mondo ha potuto ammirarli uno contro l’altro in una competizione agonistica ufficiale per ben 40 volte. Cifra tonda negli attuali precedenti fra Roger Federer e Rafa Nadal, due tennisti che hanno fatto e continuano a scrivere la storia di questo sport grazie alle loro prestazioni e trionfi, che difficilmente qualcuno delle nuove generazioni potrà ripetere.

I due, tra i monumenti sacri della disciplina, si sono dati sempre battaglia sul campo da gioco e attualmente detengono lo stesso numero di titoli del Grande Slam, insieme al serbo Novak Djokovic, che si è aggiunto in seguito ma sembra il più accreditato a terminare davanti a tutti nella speciale classifica di trofei Major.

Tra gli scontri, si evince come il giocatore spagnolo abbia letteralmente dominato le sfide su terra rossa, non dando praticamente chances allo svizzero di impensierirlo più di tanto: 14-2 il risultato in questa superficie, di cui un netto 6-0 al Roland Garros, seconda casa del maiorchino.

Per quanto riguarda il cemento e l’erba, il confronto è più equilibrato, con il vantaggio conservato dal 40enne di Basilea, che però nel computo generale è sotto 24-16,

Chi è il più simpatico?

Entrambi hanno dovuto far fronte in questa stagione 2021 all’età che avanza e ai diversi fastidiosi infortuni, che li hanno impediti di essere competitivi nel circuito Atp.

L’allenatore della tennista polacca Iga Swiatek Piotr Sierzputowski si è detto in una recente dichiarazione impressionato dal talento di Rafa, sottolineando come la sua atleta sia una grande fan del nativo di Manacor: “Capisco perché Iga è un grande fan di Rafa.

È un ragazzo fantastico e ben educato, che ti saluta sempre, strizza l'occhio, ti sorride e non è mai scortese. Djokovic è molto disponibile, non si può negarlo. Roger è una leggenda, non si può non piacergli, ma non quanto Nadal” ha affermato.

Poi ha proseguito, rimarcando alcuni aspetti per confermare la sua tesi: “Roger si distanzia un po’ dal resto dei giocatori (scompare). Rafa gioca con la sua squadra, si siede con altri tennisti e mangia le stesse cose.

Federer ha il suo cuoco che vola con lui. Questi dettagli rendono Rafa più simpatico, più umano, nonostante sia una macchina in campo"