Becker: "Sarà dura rivedere un Roger Federer competitivo"



by   |  LETTURE 3633

Becker: "Sarà dura rivedere un Roger Federer competitivo"

Roger Federer ha giocato pochissimo nelle ultime due stagioni a causa di un serio infortunio al ginocchio destro. L’ex numero 1 del mondo ha disputato soltanto un torneo nel 2020, gli Australian Open, dove si è arreso a Novak Djokovic in semifinale.

Non è andata molto meglio quest’anno, avendo collezionato appena 13 match ufficiali da marzo fino a Wimbledon. Il fenomeno svizzero non ha mai ritrovato una condizione accettabile, una sensazione divenuta sempre più lampante con il passare dei mesi.

Dopo i quarti raggiunti a Wimbledon, il 20 volte campione Slam ha annunciato di doversi sottoporre alla terza operazione al ginocchio. Il 40enne di Basilea ricomincerà a correre all’inizio del nuovo anno, mentre per giocare a tennis dovrà attendere almeno la primavera.

Il Re ha confidato di voler rientrare nel tour in estate. Ciò significa che è in forte dubbio la sua presenza a Wimbledon 2022. Come se ciò non bastasse, Federer ha dovuto salutare la Top 10 per la prima volta dal 2017.

Durante l’inaugurazione della sua nuova accademia, il sei volte campione Slam Boris Becker ha parlato anche del futuro di Roger.

Becker spera di rivedere Federer

“Mi piacerebbe tantissimo rivedere Roger Federer nel circuito ATP” – ha esordito il tedesco.

“Stiamo parlando di un’icona assoluta del tennis e dello sport in generale. Benché saremmo tutti felicissimi di ammirarlo nuovamente in campo, bisogna ammettere che sarà dura per lui tornare competitivo dopo uno stop così lungo” – ha rivelato Becker.

Intervenuto su Eurosport nei giorni scorsi, anche Mats Wilander ha espresso la sua opinione sulla leggenda svizzera. “Non credo che sia impossibile tornare per Roger. Lui stesso lo ha ribadito in più di un’occasione, quindi sarebbe sorprendente se non rimettesse piede nel tour.

Se rientra in buona forma, può ancora giocare tre o quattro grandi incontri, ma dubito che lo rivedremo mai in una finale Slam. Federer ha il suo enorme bagaglio di esperienza, ma non sono sicuro che basti per avere la meglio su Alexander Zverev o Daniil Medvedev a 40-41 anni”.