Rusedski: "Roger Federer e Rafael Nadal non hanno più chance sul cemento"



by   |  LETTURE 3279

Rusedski: "Roger Federer e Rafael Nadal non hanno più chance sul cemento"

Roger Federer e Rafael Nadal hanno dovuto assistere quasi impotenti alle gesta di Novak Djokovic nel 2021. Aggiudicandosi tre Slam su quattro, il numero 1 del mondo ha azzerato il gap che lo separava dagli eterni rivali nella classifica all-time degli Slam.

Il serbo ha avuto anche una ghiottissima chance per il sorpasso agli US Open, ma è stato sconfitto da Daniil Medvedev nell’ultimo atto. Re Roger ha disputato la miseria di 13 match ufficiali quest’anno, limitato da un ginocchio che non vuole saperne di lasciarlo in pace.

Il 40enne di Basilea ha chiuso la sua stagione dopo Wimbledon e si è sottoposto al terzo intervento chirurgico negli ultimi 18 mesi. Non è andata tanto meglio a Nadal, che ha giocato sette tornei ufficiali nel 2021.

Pur essendo riuscito a mettere in bacheca un paio di trofei sull’amata terra rossa, lo spagnolo ha fallito l’assalto al suo 14° Roland Garros. Il 35enne di Manacor farà il suo ritorno nell’esibizione di Abu Dhabi a dicembre, prima di volare a Melbourne per gli Australian Open 2022.

Intervistato dal portale ‘Express Sport’, l’ex numero 4 ATP Greg Rusedski ha analizzato il momento che stanno vivendo Roger e Rafa.

Rusedski su Federer e Nadal

“Per quanto riguarda Roger Federer, credo che sia concentrato su Wimbledon.

Sa benissimo di non avere alcuna chance al Roland Garros, agli US Open o in Australia. Nel 2019 ha sfiorato il titolo a Londra, ma non è riuscito a sfruttare un paio di match point contro Novak Djokovic. Quest’anno non ha giocato particolarmente bene ai Championships, ma ha comunque raggiunto i quarti di finale.

Se torna in discreta forma, potrebbe ancora dire la sua sull’erba. Penso che sia questo il suo grande obiettivo” – ha dichiarato Rusedski. “Le energie di Rafael Nadal sono invece focalizzate sul Roland Garros.

È a Parigi che ha le maggiori chance di aggiudicarsi il suo 21° Slam. In questo momento, Djokovic è fuori portata sia per Roger che per Rafa sul cemento. Non bisogna dimenticare Daniil Medvedev, Alexander Zverev e Stefanos Tsitsipas, che si sono avvicinati moltissimo a Nole” – ha chiosato.