Annacone: "Roger Federer conosce alla perfezione le esigenze del suo corpo"



by   |  LETTURE 4164

Annacone: "Roger Federer conosce alla perfezione le esigenze del suo corpo"

L’incredibile longevità di Roger Federer fa spesso dimenticare come il suo esordio nel tour ATP risalga al lontano 1998. Il fenomeno svizzero è rimasto competitivo per un lasso di tempo enorme, anche se le ultime due stagioni sono state molto difficili per lui.

Basti pensare che il 40enne di Basilea ha disputato solo 13 match ufficiali nel 2021, raccogliendo nove vittorie a fronte di quattro sconfitte. Wimbledon era il suo principale obiettivo, laddove nel 2019 aveva incassato una delle beffe più atroci di tutta la sua carriera.

La corsa del Re si è interrotta nei quarti per mano di Hubert Hurkacz, capace di rifilargli persino un bagel nel terzo set. Il 20 volte campione Slam si è operato al ginocchio destro per la terza volta nell’ultimo anno e mezzo e non esiste un piano preciso per il suo rientro nel tour.

La speranza dei fan è quella di rivederlo nel 2022 almeno per una passerella conclusiva. Intervistato nell’ultima edizione del podcast ‘Three – A Tennis Show’, Paul Annacone ha rivelato le principali differenze tra Roger Federer e Pete Sampras (avendo allenato entrambe queste leggende).

Paul Annacone su Federer e Sampras

“In termini di preparazione, Roger Federer e Pete Sampras erano abbastanza simili. Entrambi amavano lavorare duramente nella preseason, dato che erano abituati a vincere tantissime partite durante l’anno e avevano meno tempo per fare dei richiami.

La versatilità richiesta per eccellere su tutte e tre le superfici – terra, erba e cemento – li ha spinti a curare nel dettaglio la loro forma fisica” – ha spiegato Annacone. “Quando c’erano delle pause nel calendario, Roger e Pete le hanno sempre utilizzate per preparare il loro corpo in vista della stagione sulla terra rossa e poi sull’erba.

Conoscevano benissimo le loro esigenze fisiche. Per quanto riguarda la personalità, Federer è leggermente più estroverso rispetto a Sampras. Roger adora fare battute e scherzare, mentre Pete ha un carattere un po' più riservato” – ha aggiunto il coach americano, che sta seguendo Taylor Fritz con ottimi risultati. Lo statunitense ha infatti raggiunto la semifinale a Indian Wells.