Roger Federer conferma la partecipazione a un torneo



by   |  LETTURE 10045

Roger Federer conferma la partecipazione a un torneo

Il periodo di recupero dall’infortunio al ginocchio prosegue e nel frattempo decide di portarsi avanti con gli annunci, oltre che col lavoro. Roger Federer ha ufficialmente confermato di prendere parte alla prossima edizione del “Noventi Open”, che si disputa ogni anno (dal 1991) ad Halle.

La partecipazione al torneo su erba, che è stato inserito nella programmazione del mese di giugno nel circuito Atp, certifica la volontà dello svizzero di continuare a giocare, ancora per diverso tempo. Il 40enne vuole tornare il prima possibile al top della condizione fisica, o quanto meno avvicinarsi, e togliersi ulteriori soddisfazioni nel 2022.

Un obiettivo difficile da raggiungere, ma il campione nativo di Basilea non si pone limiti: la concorrenza si è fatta molto agguerrita negli ultimi anni e ne ha anche pagate le conseguenze l’esperto vincitore di 20 titoli del Grande Slam, perdendo posizioni nel ranking mondiale a causa di una serie di stop (non) forzati.

Sceso ora in 15esima piazza, il giocatore può sfruttare soltanto nella prima parte della prossima annata la classifica parzialmente congelata, che gli potrebbe offrire buone opportunità a livello di teste di serie o di qualificazione diretta nel tabellone principale delle varie competizioni.

L’aspetto importante, che si scoprirà col passare delle settimane, sarà capire quando Roger scenderà nuovamente su un campo da tennis. L’opzione Australian Open sembra allontanarsi, vista l’intenzione dell’atleta di concedersi il giusto tempo per recuperare a pieno, ma non c’è ancora alcuna conferma ufficiale su una rinuncia o una partecipazione.

Halle si infiamma

Si susseguono i nomi dei giocatori che hanno dichiarato il loro passaggio in Germania. Dopo Federer, anche il numero 2 del mondo Daniil Medvedev ha fatto sapere di aver inserito l’appuntamento nel proprio calendario.

Gli organizzatori hanno anche annunciato la presenza del russo Karen Khachanov e del giapponese Kei Nishikori.

L’ultimo, per ordine cronologico, è stato il ‘padrone di casa’ Alexander Zverev, campione olimpico in carica e attuale quarto della graduatoria, che si è reso protagonista di un 2021 davvero da incorniciare.