Murray: "Mi ritengo fortunato ad aver giocato contro Federer, Djokovic e Nadal"



by   |  LETTURE 3389

Murray: "Mi ritengo fortunato ad aver giocato contro Federer, Djokovic e Nadal"

Andy Murray, nonostante tutto e tutti, sta continuando a lavorare duramente per raggiungere il suo miglior livello dopo gli infortuni e la lunga riabilitazione. L’ex numero uno del mondo ha mostrato grandi miglioramenti nelle ultime settimane e al torneo ATP 500 di Vienna si è tolto la soddisfazione di ottenere la prima vittoria contro un top 10 dell’anno.

Murray ha infatti sconfitto Hubert Hurkacz in tre set e conquistato il secondo turno all’Erste Bank Open. Lo scozzese si è visto cancellare un match point nel tie-break che ha chiuso il secondo set, ma non ha mollato e nell’ultimo parziale ha imposto di nuovo il suo ritmo agli scambi.

Murray affronterà agli ottavi di finale Carlos Alcaraz. I due si sono già incontrati al Masters 1000 di Indian Wells e a vincere è stato proprio il giocatore classe 1987.

Le parole di Murray sui Big 3

“È stato un ottimo match.

Non mi è piaciuto perdere il servizio nel primo game del terzo set, ma sono stato in grado di recuperare il break nel game successivo. Da quel momento, probabilmente, ho meritato di vincere. È stata una buona vittoria” , ha spiegato Murray in conferenza stampa.

Il tre volte campione Slam ha parlato anche dei Big 3 in una recente intervista a RTBF. “È una domanda davvero difficile. Ovviamente da un lato me ne pento perché avrei potuto vincere molto di più se non ci fossero stati loro o se adesso magari avevo 5 o 6 anni di meno.

Sicuramente avrei avuto più opportunità, ma d'altra parte ho avuto la possibilità di giocare e sfidare i giocatori più forti della storia e li ho affrontati nei tornei più importanti.

Ho fatto bene contro Rafael Nadal al Roland Garros, contro Roger Federer a Wimbledon e contro Novak Djokovic agli Australian Open ed agli US Open, alcuni di loro li ho battuti in finale ed anche ai Giochi Olimpici. Non ho vinto sempre ma ho lottato sempre alla pari e mi ritengo fortunato ad aver giocato contro di loro, sicuramente questo mi ha aiutato ad alzare l'asticella" .