Nick Kyrgios: "Roger Federer ha uno spiccato senso dell'umorismo"



by   |  LETTURE 2214

Nick Kyrgios: "Roger Federer ha uno spiccato senso dell'umorismo"

Roger Federer non è riuscito a bissare il mezzo miracolo del 2017, quando fu in grado di sbaragliare la concorrenza dopo sei mesi di assenza dal tour. L’ex numero 1 del mondo è rientrato a Doha lo scorso marzo, con l’auspicio di raggiungere la miglior forma in tempo per Wimbledon.

Fin dalle sue prime uscite, si è avuta la netta sensazione di un Roger ben al di sotto dei suoi standard abituali. Il fenomeno svizzero si è presentato a Londra in condizioni molto precarie, spingendosi fino ai quarti grazie ad un tabellone non impossibile.

Il 20 volte campione Slam si è arreso nettamente a Hubert Hurkacz sul Centre Court, con il polacco che gli ha rifilato un clamoroso bagel nel terzo set. Quello è stato anche l’ultimo match disputato dal Re nel 2021, dato che l’elvetico ha rinunciato alle Olimpiadi di Tokyo per via di una ricaduta al ginocchio.

Qualche settimana più tardi, il 40enne di Basilea ha annunciato di doversi operare nuovamente e ha messo fine alla sua stagione. Nel corso di una sessione di domande e risposte su Instagram, Nick Kyrgios ha speso bellissime parole per Roger Federer.

Nick Kyrgios non ha dubbi sul GOAT

“Roger Federer è il GOAT, non ci sono dubbi al riguardo” – ha esordito il giocatore australiano. “Ero davvero intimidito la prima volta che l’ho visto, ha un’aura superiore a quella di tutti gli altri giocatori del circuito.

Roger è un ragazzo fantastico e amichevole, oltre a possedere un grande senso dell’umorismo” – ha aggiunto Nick. Federer è avanti 6-1 nel bilancio degli head-to-head contro Kyrgios, che si è aggiudicato il loro primo scontro diretto a Madrid nel 2015.

Seppur dotato di immensa classe, il talento di Canberra ha ottenuto risultati molto al di sotto delle aspettative. “La motivazione è la mia principale battaglia quotidiana. Non pianifico nulla in anticipo, prendo le cose giorno per giorno” – ha ammesso.

Kyrgios non ha disputato un buon 2021, complice anche qualche problema di natura fisica. Dopo la Laver Cup, Nick ha deciso di tornare in Australia per rimettersi in forma in vista della nuova stagione.