Roger Federer rivela di essere stato coinvolto nella progettazione del tram



by   |  LETTURE 1885

Roger Federer rivela di essere stato coinvolto nella progettazione del tram

Roger Federer non è stato esattamente protagonista sul campo da tennis nel 2021. La leggenda svizzera ha infatti disputato appena 13 match ufficiali quest’anno, raccogliendo nove vittorie a fronte di quattro sconfitte.

Il suo grande obiettivo era Wimbledon, dove il 40enne di Basilea si è spinto fino ai quarti (grazie anche ad un tabellone non impossibile). Quando sembrava che il Re fosse vicino al top della condizione, è arrivata una perentoria batosta contro Hubert Hurkacz sul Centre Court.

Quella è stata anche l’ultima partita giocata dal 20 volte campione Slam in questa stagione. Qualche settimana più tardi, l’ex numero 1 del mondo ha annunciato di doversi operare al ginocchio destro per la terza volta nell’ultimo anno e mezzo.

Roger si augura di tornare in campo nel 2022 per un’ultima passerella, ma non vi sono garanzie al riguardo. Federer cammina ancora con le stampelle e non esiste un piano preciso per il suo rientro nel tour. Nel frattempo, l’elvetico ha inaugurato un tram a lui intitolato a Basilea (la sua città natale).

Intervistato da ‘Basel Live’, il Maestro ha rivelato di essere stato coinvolto anche nella progettazione del tram (chiamato ‘Federer Express’ o ‘FedExpress’).

Il regalo di Basilea a Roger Federer

“Beh, è stato un processo abbastanza lungo” – ha raccontato Federer.

“La cosa più importante era che fosse un’opera utile per la città, non per me stesso. Spero che la gente si diverta guardando questo tram. All’esterno sono stati rappresentati alcuni momenti salienti della mia carriera, mentre all’interno ci sono informazioni sulla mia infanzia e sul mio percorso nel circuito ATP.

Sono orgoglioso che la città di Basilea abbia voluto farmi un simile regalo, è un grandissimo onore” – ha aggiunto l’otto volte campione di Wimbledon. Roger è uscito dalla Top 10 per la prima volta dal 2017 e dovrebbe chiudere l’anno intorno alla 18ma posizione ATP.

Non è chiaro quali tornei disputerà nel 2022, ma pare scontata la sua assenza agli Australian Open. Di recente, Tommy Haas ha confidato che bisognerà aspettare la primavera 2022 per avere i primi responsi su Federer.