Kyrgios: "Ero davvero in ansia la prima volta che ho incontrato Roger Federer"



by   |  LETTURE 2481

Kyrgios: "Ero davvero in ansia la prima volta che ho incontrato Roger Federer"

Ci sono stati pochissimi atleti nella storia dello sport moderno in grado di ispirare le altre persone come ha fatto Roger Federer. L’ex numero 1 del mondo non chiuderà probabilmente la sua carriera come il giocatore più vincente di sempre, ma il suo impatto e la sua influenza non hanno eguali nel mondo del tennis.

Le ultime due stagioni sono state abbastanza complicate per il Re, che ha disputato la miseria di 13 match ufficiali nel 2021, con un bilancio di nove vittorie e quattro sconfitte. Qualche settimana dopo Wimbledon, la leggenda di Basilea ha annunciato di doversi operare al ginocchio destro per la terza volta nell’ultimo anno e mezzo.

Il 20 volte campione Slam è uscito dalla Top 10 per la prima volta dal 2017 e non vi sono garanzie in merito al suo ritorno in campo. I suoi innumerevoli fan si augurano che possa concedersi una passerella conclusiva nel 2022.

Di recente, Nick Kyrgios ha speso bellissime parole per il 40enne elvetico. L’australiano non ha mai nascosto la sua ammirazione per Federer, che ha battuto nel loro primo scontro diretto a Madrid nel 2015.

Kyrgios rende omaggio a Federer

“Roger Federer è il più grande di sempre, non ho dubbi al riguardo.

Novak Djokovic lo ha già in parte superato a livello di numeri, ma l’importanza di Roger per lo sport in generale è molto superiore” – ha spiegato Nick. “Ero davvero in ansia la prima volta che l’ho incontrato, la sua aura è diversa rispetto a quella di tutti gli altri giocatori del tour.

Ci tengo a sottolineare che è un ragazzo fantastico, amichevole e con uno spiccato senso dell’umorismo” – ha aggiunto il talento di Canberra. Kyrgios è stato visto in campo per l’ultima volta alla Laver Cup di Boston, dove non ha offerto un grande contributo alla causa del Team World.

Federer, dal canto suo, ha raggiunto gli ottavi al Roland Garros e i quarti a Wimbledon come migliori risultati in questa stagione. Roger dovrebbe chiudere il 2021 intorno alla 18ma posizione del ranking ATP.