Woodbridge: "È da illusi sperare che Roger Federer possa ancora vincere Slam"



by   |  LETTURE 1706

Woodbridge: "È da illusi sperare che Roger Federer possa ancora vincere Slam"

I problemi fisici hanno impedito a Roger Federer di giocare con costanza nelle ultime due stagioni. Dalla semifinale degli Australian Open 2020, le sue apparizioni in campo sono divenute sempre più sporadiche. L’ex numero 1 del mondo si è sottoposto a due interventi al ginocchio nel 2020, prima di tornare in azione a Doha lo scorso marzo.

Il fenomeno svizzero non ha mai raggiunto una condizione che gli permettesse di lottare per i titoli più importanti, essendosi dovuto accontentare di un ruolo secondario in questi ultimi mesi. I quarti a Wimbledon sono stati il risultato migliore del Re fino ad oggi, troppo poco per una leggenda della sua caratura.

Dopo la netta sconfitta per mano di Hubert Hurkacz sul Centre Court, il 20 volte campione Slam ha annunciato di doversi operare nuovamente al ginocchio. Il 40enne di Basilea è stato visto camminare con le stampelle durante la Laver Cup a Boston e non esiste un piano preciso per il suo rientro nel tour.

In una lunga intervista concessa al portale ‘Wide World of Sports’, Todd Woodbridge ha analizzato il momento che sta vivendo Federer.

Woodbridge non è ottimista su Re Roger

“È altamente improbabile che Roger Federer possa aggiungere un altro Slam alla sua bacheca, non voglio mentire.

Se mi chiedete di scegliere il torneo in cui ha le maggiori chance, opto sicuramente per Wimbledon” – ha confidato l’australiano. “Ha subito un nuovo intervento al ginocchio e sappiamo che il suo ritorno in campo non è imminente.

Lo ha confermato lui stesso durante la Laver Cup a Boston. Non credo proprio che lo vedremo agli Australian Open 2022” – ha aggiunto. Woodbridge non è per niente ottimista sul futuro di Roger: “Andrà al Roland Garros? La terra è una superficie dispendiosa e non ha alcuna chance a Parigi alla sua età.

Potrà fare una passerella conclusiva e disputare ancora qualche bella partita, ma è da illusi pensare che sia in grado di vincere sette incontri al meglio dei cinque set”. L’ultimo trionfo di Federer in un Major risale ormai agli Australian Open 2018.