Mayer: "Ripenso ancora a quel match contro Roger Federer a Shanghai"



by   |  LETTURE 2461

Mayer: "Ripenso ancora a quel match contro Roger Federer a Shanghai"

Il 2021 è stato un anno difficile per Roger Federer, il cui rientro nel tour non è andato secondo le aspettative. Si sapeva che sarebbe stato complicato ripetere il mezzo miracolo del 2017, ma in pochi immaginavano che lo svizzero avrebbe disputato la miseria di 13 match ufficiali.

L’ex numero 1 del mondo ha raggiunto i quarti a Wimbledon, ma la netta sconfitta rimediata da Hubert Hurkacz sul Centre Court gli ha lasciato pessime sensazioni. In generale, è parso chiaro a tutti come il ginocchio del Re fosse ancora molto lontano da una condizione accettabile.

Non a caso, il 40enne di Basilea ha rinunciato alle Olimpiadi di Tokyo e all’intera stagione sul cemento americano (US Open compresi). Nella serata del 15 agosto, il 20 volte campione Slam ha annunciato di doversi sottoporre ad un’altra operazione al ginocchio.

L’intervento è riuscito e il Maestro ha già cominciato la sua riabilitazione. La speranza di tutti è quella di rivederlo in campo per un’ultima passerella nel 2022. Chi ha invece già annunciato il suo ritiro dal tennis è Leonardo Mayer, che ha deciso di appendere la racchetta al chiodo all’età di 34 anni.

L’ex numero 21 ATP, capace di vincere tre titoli nel circuito maggiore (fra singolare e doppio), ha vissuto uno dei momenti più intensi della sua carriera proprio contro Federer a Shanghai nel 2014. L’argentino si è trovato ad un passo dall’impresa, avendo avuto a disposizione ben cinque match point, ma alla fine si è arreso dinnanzi all’orgoglio di Federer (che si sarebbe poi aggiudicato il torneo).

Leo Mayer si è ritirato dal tennis a 34 anni

“Ancora oggi mi viene da ripensare a quella partita contro Roger Federer a Shanghai, ho avuto una chance davvero enorme di battere il Re. All’inizio la delusione è stata tremenda, poi mi sono sentito orgoglioso di ciò che ero riuscito a fare.

Tutti i giocatori hanno un’ammirazione sconfinata per i Big 3, affrontarli è un’esperienza unica” – ha raccontato Mayer in un’intervista per il sito dell’ATP. “È stato bellissimo per me giocare contro Federer, anche se non sono riuscito a sconfiggerlo.

Roger è una leggenda dello sport, ma sono stato anche un pizzico sfortunato in quel match a Shanghai” – ha confidato.