Navratilova: "Non è un caso che Federer, Nadal e Djokovic abbiano così tanti Slam"



by   |  LETTURE 2417

Navratilova: "Non è un caso che Federer, Nadal e Djokovic abbiano così tanti Slam"

È passato ormai molto tempo dall’ultima volta che abbiamo ammirato Serena Williams su un campo da tennis. Durante il primo turno di Wimbledon 2021, la fuoriclasse americana si è infortunata al ginocchio a seguito di una caduta e da quel momento non è più tornata in azione.

Nel corso degli ultimi anni, l’ex numero 1 del mondo è andata disperatamente alla ricerca di quel 24° Slam che gli avrebbe permesso di eguagliare il record di Margaret Court. Pur avendo sfiorato l’obiettivo in più di un’occasione, il suo ultimo trionfo in un Major resta quello agli Australian Open 2017.

Serena, che ha da poco compiuto 40 anni, ha deciso di concentrarsi soltanto sui Major in questo scorcio finale della sua carriera. Lo stesso può dirsi per Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, che hanno ‘affinato’ la loro programmazione per esprimersi al meglio nei quattro tornei più importanti del calendario.

I Big 3 del circuito ATP sono attualmente a pari merito con 20 Slam ciascuno. All’interno del podcast ‘The GOAT-Serena’, la leggenda della WTA Martina Navratilova ha illustrato come l’attenzione dei tennisti (uomini e donne) si sia spostata troppo sui Major negli ultimi anni.

Navratilova critica il tennis moderno

“Non è un caso che nell’era moderna abbiamo quattro giocatori che occupano le prime posizioni nella classifica degli Slam vinti. Roger Federer, Novak Djokovic, Rafael Nadal e Serena Williams hanno incentrato le loro carriere soprattutto sui Major, è inutile negarlo.

Non dico che gli altri tornei si siano trasformati in tappe di allenamento, ma si sta radicando sempre di più questa concezione” – ha spiegato Martina. La Navratilova ha effettuato un parallelismo con la sua epoca: “Ai miei tempi, i tennisti non giocavano soltanto il singolare, ma anche il doppio e persino il doppio misto a volte.

La mentalità e l’approccio erano diversi rispetto a ciò che vediamo oggi. Il montepremi degli Slam è schizzato alle stelle, generando una spaccatura con il resto del circuito”. Basti pensare che il numero 1 al mondo Novak Djokovic ha disputato appena cinque tornei ATP nel 2021.