Roger Federer: "Tutto ciò che riuscirò a fare sarà soltanto un bonus"



by   |  LETTURE 8078

Roger Federer: "Tutto ciò che riuscirò a fare sarà soltanto un bonus"

Il 2021 di Roger Federer non è andato come lui stesso e i suoi fan avrebbero desiderato. Non soltanto il fenomeno svizzero non è riuscito a bissare il miracolo del 2017, ma è parso chiaro fin da subito quanto fosse lontano dal 100% della condizione.

L’ex numero 1 del mondo ha disputato la miseria di 13 partite ufficiali in questa stagione, raccogliendo i migliori risultati al Roland Garros e a Wimbledon. Favorito da un tabellone non impossibile, il 40enne di Basilea ha raggiunto i quarti a Church Road, dove si è arreso nettamente al polacco Hubert Hurkacz sul Centre Court.

Quella rimane ancora oggi l’ultima apparizione di Re Roger su un campo da tennis, vista la sua decisione di rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo e di operarsi per la terza volta al ginocchio destro. Il suo ritorno non avrà luogo prima del 2022, sempre che il fisico gli conceda l’ennesimo rientro.

Nel corso di una lunga intervista ai microfoni di ‘GQ Magazine’, il Maestro ha spiegato di non volersi mettere alcuna pressione in questa fase della sua vita.

Federer non vuole mettersi alcuna pressione

“In questo momento della mia vita, mi rendo conto di non poter chiedere di meglio.

Ho una bellissima moglie e quattro figli, non c’è ragione per non essere felice così. Le mie figlie hanno già 12 anni, io ne avevo 28 quando le abbiamo messe al mondo. E poi ci sono i miei ragazzi, che sono arrivati a sette anni.

Ho una vita meravigliosa e non posso davvero lamentarmi” – ha detto Federer. L’otto volte campione di Wimbledon sembra essersi rassegnato all’idea di non poter più vincere gli Slam: “Per quanto riguarda la mia carriera nel tour, ciò che riuscirò a fare sarà soltanto un bonus e un extra.

Adesso posso trascorrere più tempo insieme alla mia famiglia e ai miei amici, oltre a fare tante cose che ero stato obbligato a mettere da parte negli anni precedenti”. L’elvetico è destinato ad uscire dalla Top 10 per la prima volta dal 2017, un dettaglio che non scalfirà il suo ritrovato sorriso.