Forget spiega cosa succederà dopo il ritiro di Roger Federer, Nadal e Djokovic



by   |  LETTURE 8042

Forget spiega cosa succederà dopo il ritiro di Roger Federer, Nadal e Djokovic

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic sono stati i grandi dominatori del circuito maschile nell’ultimo decennio e mezzo. Basti pensare che i Big 3 hanno messo in bacheca 60 Slam complessivi, oltre ad aver riscritto quasi tutti i record possibili e immaginabili.

Seppur in maniera diversa, non c’è dubbio che i tre mostri sacri stiano attraversando l’ultima fase delle loro carriere. Re Roger ha disputato appena 13 match ufficiali nel 2021 ed è reduce da ben tre operazioni al ginocchio destro.

La speranza è di rivedere il 40enne di Basilea l’anno prossimo almeno per una passerella conclusiva. Anche Nadal è stato frenato dai problemi fisici in questa stagione, chiusa dopo il torneo di Washington per via dell’incessante dolore al piede.

Djokovic è di gran lunga il più in forma dei Big 3, avendo sfiorato il 'Calendar Grand Slam' in questo memorabile 2021. Dopo essersi aggiudicato i primi tre Major stagionali, il numero 1 del mondo si è arreso a Daniil Medvedev nella finale degli US Open.

In una recente intervista concessa a ‘RTS’, il direttore del Roland Garros Guy Forget ha espresso alcune considerazioni interessanti sul futuro del tennis maschile.

Forget sul futuro del tennis maschile

“Siamo cresciuti ammirando le gesta di Bjorn Borg, John McEnroe e Jimmy Connors.

Quei giocatori hanno accresciuto notevolmente la popolarità del tennis e nessuno credeva che sarebbero stati superati. Nel periodo in cui erano nel tour, la Francia poteva vantare quasi due milioni di tennisti junior.

Il tennis era letteralmente esploso. Tutti ci chiedevamo cosa sarebbe successo dopo il ritiro di tali leggende. Poi sono arrivati Andre Agassi e Pete Sampras, a cui ha fatto seguito un piccolo calo. Infine, eccoci giunti nell'epoca di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, che è stata forse la migliore di sempre.

Ovviamente ci sarà un periodo di assestamento dopo il ritiro dei Big 3, ma non ho dubbi sul fatto che continuerà ad esserci il tutto esaurito al Roland Garros e a Wimbledon. Il pubblico si affezionerà ai Next Gen e avrà inizio un nuovo ciclo” – ha spiegato Forget.