Roger Federer: "Quello che ha fatto Novak Djokovic è davvero folle"



by   |  LETTURE 34939

Roger Federer: "Quello che ha fatto Novak Djokovic è davvero folle"

Il suo 2021 lo ha visto competere in determinati tornei, ma lo ha visto spesso al limite ed in condizioni fisiche precarie. Roger Federer ha compiuto 40 anni ed i suoi fan si chiedono se potranno mai più rivederlo in campo in buone condizioni; alcuni si chiedono anche se potranno mai rivedere lo svizzero in campo e le sue ultime dichiarazioni sono almeno rassicuranti.

Il venti volte vincitore di tornei del Grande Slam ha rassicurato i fan dopo l'operazione ed ha in questi giorni partecipato ad un evento pubblicitario per la Laver Cup;, competizione che organizza e promuove mediante la sua Agenzia Team 8.

Per la prima volta da quando è nata questa competizione Roger Federer non ci sarà e non saranno presenti neanche il numero uno al mondo Novak Djokovic e l'altro membro dei Big Three Rafael Nadal.

Roger Federer sulla Laver Cup e su Novak Djokovic

Parlando ai media il campione elvetico ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "L'assenza alla Laver Cup da molto male, sapevo che prima o poi non avrei potuto partecipare al torneo, ma non mi aspettavo che sarebbe stato quest'anno.

Mi mancherà molto il rapporto con i compagni di squadra, analizzare i match e chattare con loro, ma seguirò tutto il torneo molto da vicino, sarò a contatto con i capitani e penso che, a prescindere dalle assenze, sarà un torneo emozionante"

Federer ha chiarito che spera di partecipare alla prossima edizione del torneo a Londra ed ha poi parlato anche di Novak Djokovic: "È impressionante che l'unico ad aver vinto tutti e quattro Slam nell'era Open sia stato Rod Laver nel 1969 e mi chiedo cosa pensava Rod Laver quando era in tribuna a guardare la finale di Novak Djokovic agli Us Open.

Quello che ha fatto Novak è una vera e propria follia, ovviamente ha tanti meriti ed ha fatto qualcosa di eccezionale. Questo dimostra che il Grande Slam è possibile farlo, ci vuole un grande sforzo fisico e mentale per raggiungere questo traguardo ma se trovi il tuo gioco puoi dominare su qualsiasi campo.

Io, Rafa e Nole abbiamo vinto tutti e quattro Slam, sono sicuro che qualcuno in futuro li vincerà nello stesso anno"