Roger Federer stacca i rivali Nadal e Djokovic in una speciale classifica



by   |  LETTURE 7211

Roger Federer stacca i rivali Nadal e Djokovic in una speciale classifica

I numeri certificano come la sua capacità di confermarsi nelle primissime posizioni del ranking Atp per molto tempo è stata unica nel suo genere. Ha attraversato periodi e generazioni diverse ma Roger Federer è rimasto sempre uno dei giocatori più forti del circuito, condividendo i titoli del Grande Slam con il suo rivale storico Rafael Nadal e, specialmente negli ultimi 10 anni, con Novak Djokovic (i tre ora termineranno la stagione 2021 appaiati a quota 20 Major).

Il campione svizzero, arrivato a 40 anni, sta inevitabilmente calando il suo rendimento negli ultimi mesi a causa di un tennis meno efficace per le difficoltà sempre legate alla condizione fisica e di alcuni infortuni, che lo hanno tenuto lontano dal campo e costretto a saltare tanti appuntamenti importanti dell’annata ancora in corso.

Il nativo di Basilea però non ha voluto mollare la presa e con un nuovo intervento al ginocchio proverà in tutti i modi di ritornare super competitivo.

Uno dei primati di Federer

Diventato professionista nel luglio del 1998, poco prima di compiere 17 anni, l’ex numero uno del mondo ha dominato la scena del tennis mondiale nel corso degli anni a suon di vittorie e trionfi, conquistando fino a questo momento 6 Australian Open, un Roland Garros, 8 Wimbledon e 5 Us Open, oltre a sei Atp Finals e un argento in singolare ai giochi olimpici del 2012.

Con una continuità e un miglioramento progressivo nei risultati, Federer ha consolidato un primato davvero difficile da superare, svelato da Mister Only Tennis: infatti, Roger detiene la vetta di una speciale classifica, che conta il numero di settimane in cui si occupa la top10 della graduatoria Atp (965 per lo svizzero).

Un ampio margine da gestire sui suoi contendenti, dato che Nadal, secondo, è ‘fermo’ a 835. Il podio è chiuso da Jimmy Connors, mentre quarto è lo statunitense Andre Agassi; entrambi hanno smesso la loro attività da tennisti.

Novak Djokovic è soltanto quinto con le 700 settimane appena raggiunte. Fresco della delusione di non essere riuscito a eguagliare Rod Laver agli Us Open, il serbo proverà nei prossimi mesi a scalare ulteriormente la classifica, considerando che l’americano ai piedi del podio è distante 47 settimane.