Pietrangeli sulla questione GOAT: "Federer è di un altro pianeta"



by   |  LETTURE 21448

Pietrangeli sulla questione GOAT: "Federer è di un altro pianeta"

È trascorsa una settimana dalla finale che ha impedito a Novak Djokovic di coronare il sogno Grande Slam. Nell’ultimo atto degli US Open, il campione serbo ha ceduto alla pressione e ai colpi di un indemoniato Daniil Medvedev, che ha vinto il suo primo Major perdendo un solo set ai quarti di finale.

Si è parlato molto della prestazione poco convincente di Djokovic. Il belgradese non è riuscito a incidere come suo solito ed è apparso contratto dal primo scambio. L’ultimo a esprimere la sua opinione sulla prova del serbo è stato Nicola Pietrangeli.

L’ex tennista italiano ha rilasciato un’interessante intervista al quotidiano “Libero” .

Pietrangeli: "Roger Federer è di un altro pianeta"

“Giocare a tennis mi piaceva. Diventai bravo.

Tra la fine degli anni ’50 e gli inizi dei ’60 vinsi 44 tornei, quattro volte il Roland Garros, due nel singolare e due nel doppio. Mi rispettavano tutti gli altri grandi giocatori dell’epoca, eravamo amici.

Giocavamo ma ci divertivamo un mondo. Era un tennis educato, quello. E vivo. Noi entravamo in campo per divertire il pubblico. Oggi ogni pallina vale decine di migliaia di euro e ai giocatori non importa nulla del pubblico. Pensano solo ai soldi" ha spiegato Pietrangeli prima di soffermarsi su Djokovic e sulla questione GOAT.

"Quando ho vinto il Roland Garros mi hanno dato un premio in denaro con il quale non mi sono potuto comprare neppure un appartamentino. Oggi chi vince uno Slam si porta a casa due milioni e mezzo di dollari." , ha spiegato Pietrangeli prima di soffermarsi su Djokovic e sulla questione GOAT.

"E qui mi arrabbio. Djokovic avrà, che so, 500 milioni di dollari in banca e gioca una finale stressato? Ma scherziamo? E la realtà attuale del tennis che strofina i nervi a questi plurimiliardari. Sono macchine da guerra, istituti di credito.

Forse si stressano a contare i soldi. Quando leggo che sono depressi mi saltano i nervi. Il migliore tra i Big 3? Federer, di un altro pianeta. E ve lo dice uno che ha battuto un certo Rod Laver che di Grande Slam se ne è pappati due" , ha concluso Pietrangeli.