Andujar: "La mia vittoria più prestigiosa? Non è quella contro Roger Federer"



by   |  LETTURE 3822

Andujar: "La mia vittoria più prestigiosa? Non è quella contro Roger Federer"

Ci si aspettava molto di più dal ritorno nel circuito di Roger Federer dopo oltre un anno di assenza. Il fuoriclasse svizzero è rientrato in quel di Doha lo scorso marzo, ma per la delusione dei suoi fan non è riuscito a tornare al 100% della condizione.

Il 2021 dell’ex numero 1 al mondo è andato in archivio con appena 13 match disputati, oltre ad un bilancio poco esaltante di nove vittorie a fronte di quattro sconfitte. Il 40enne di Basilea ha giocato la sua ultima partita a Wimbledon, dove è stato battuto nettamente nei quarti da Hubert Hurkacz.

Il polacco si è tolto anche la soddisfazione di rifilargli un bagel nel terzo set, mentre Re Roger ha abbandonato il Centre Court ricevendo una lunghissima standing ovation. Qualche settimana dopo, il 20 volte campione Slam ha annunciato di aver subito una ricaduta al ginocchio e di doversi operare per la terza volta nell’ultimo anno e mezzo.

Tra i rivali che hanno ottenuto lo scalpo di Federer in questa stagione c’è Pablo Andujar, che lo ha eliminato al secondo turno dell’ATP di Ginevra. Lo spagnolo ha utilizzato l’abbrivio favorevole per brillare al Roland Garros, in cui ha rimontato due set di svantaggio a Dominic Thiem imponendosi alla distanza.

Un’impresa tanto inaspettata quanto prestigiosa, al cospetto di un tennista capace di raggiungere ben due finali a Parigi.

Andujar ha battuto Federer e Thiem nel 2021

“Sono due vittorie abbastanza diverse tra loro, fatico a paragonarle” – ha detto Andujar ai microfoni di Punto de Break.

“Attribuisco naturalmente un grandissimo valore ad entrambe. Quella contro Dominic Thiem è stata pazzesca, anche perché si trattava di uno Slam ed ero sotto di due set. Forse può essere considerata la mia impresa più emozionante in relazione al palcoscenico.

Per quanto riguarda l’affermazione su Roger Federer, lui è sempre stato il mio mito. Non ho mai avuto poster nella mia cameretta, me se avessi dovuto sceglierne uno, sarebbe stato quello con l’immagine di Roger.

Batterlo ha rappresentato il superamento di una barriera mentale, non so se mi spiego” – ha aggiunto l’iberico.