Zio Toni: "Roger Federer e Rafael Nadal hanno tirato un sospiro di sollievo"



by   |  LETTURE 17386

Zio Toni: "Roger Federer e Rafael Nadal hanno tirato un sospiro di sollievo"

Novak Djokovic non è riuscito a diventare il secondo uomo nell’Era Open dopo Rod Laver a completare il Grande Slam. Il numero 1 del mondo si è arreso a Daniil Medvedev nella finale degli US Open 2021, fallendo così l’appuntamento con la storia.

In caso di trionfo a New York, il fenomeno serbo avrebbe anche superato per la prima volta gli eterni rivali Roger Federer e Rafael Nadal issandosi a quota 21 Major. Stremato fisicamente e mentalmente, si è avuta la sensazione che le certezze di Nole siano crollate ad un passo dal traguardo.

Il 34enne di Belgrado potrebbe decidere di non tornare in campo nel 2021, con l’obiettivo di ricaricare le batterie e presentarsi al 100% agli Australian Open 2022. La sua clamorosa disfatta non sarà certo dispiaciuta a Federer e Nadal, entrambi ai box per infortunio e molto distanti dai fasti di un tempo.

Nella sua rubrica su ‘El Pais’, Toni Nadal ha analizzato con grande lucidità la finale maschile degli US Open. Per molti addetti ai lavori è stata sintomatica dell’imminente ricambio al vertice.

Toni Nadal pensa già al 2022

“Penso che Roger Federer e Rafael Nadal abbiano tirato un bel sospiro di sollievo, così come Rod Laver, dato che i loro record sono rimasti intatti. Il prossimo anno sarà molto interessante anche per questo motivo” – ha scritto zio Toni.

I fan e gli esperti si domandano quali saranno le ripercussioni di una sconfitta del genere sulla psiche di Nole. “Djokovic soffrirà per un po’ di tempo, è innegabile che sia stata una battuta d’arresto dolorosa.

Allo stesso tempo, sono convinto che saprà rialzare la testa in vista del 2022. Federer, Nadal e Djokovic saranno ancora in lotta nella prossima stagione, per la gioia degli appassionati e dei loro milioni di follower in giro per il mondo” – ha aggiunto.

Mentre Nadal e Federer hanno già dato l’appuntamento al 2022, Djokovic risulta iscritto al Masters 1000 di Indian Wells ed è qualificato per le ATP Finals di Torino. Si attendono comunicazioni ufficiali riguardo alla sua programmazione.