Roger Federer: "Le persone non conoscono questa mia passione"



by   |  LETTURE 8858

Roger Federer: "Le persone non conoscono questa mia passione"

Il lungo ‘viaggio’ di Roger Federer sui campi di tutto il mondo ha fatto letteralmente innamorare gli appassionati di tennis. Generazioni diverse hanno potuto ammirare le sue gesta nel circuito grazie al suo competere ad alti livelli per oltre due decenni.

Da circa un anno e mezzo, tuttavia, la sua vita tennistica è stata vittima di una brusca frenata a causa della pandemia da Coronavirus ma, soprattutto, dei problemi fisici. I più avranno pensato a un suo inevitabile ritiro visti i numerosi ostacoli, a cui si aggiunge la componente dell’età che certamente non lo aiuta.

Dal febbraio 2020 Federer ha preso parte ad appena cinque tornei Atp e giocato solo 13 partite, spingendosi ai quarti di finale a Wimbledon quest’anno come massimo risultato. Da lì la decisione di operarsi per la terza volta al ginocchio e chiudere anticipatamente la stagione.

Il futuro del campione svizzero è del tutto incerto ad oggi, ma ha fatto intendere più volte di voler continuare o quantomeno smettere quando sarà lui a deciderlo e non per cause di forza maggiore. Una volta lasciato il tennis, Federer volterà pagina e si dedicherà a una delle sue grandi passioni oltre al tennis: i viaggi “on the road”.

Federer: “La gente non conosce questa mia passione”

Nel 2018 Roger Federer era stato a Perth per l’ultima edizione della Hopman Cup ma non solo. Lo svizzero ha visitato per la prima volta il Parco Nazionale di Nambung e i famosi Pinnacoli insieme alla sua famiglia.

Diventò virale un suo video in cui teneva in mano un'aragosta di roccia occidentale viva. Roger ha espresso dunque la sua passione per i viaggi e ha rivelato che ha intenzione di andare in giro per il mondo con i suoi cari al termine della carriera.

Il suo desiderio è quello di esplorare maggiormente l'Australia occidentale ma anche altri paesi dove non è mai stato prima: “Devono accadere molte cose per vincere un Major. Spero che sia l'inizio di una grande stagione per me, perché le ultime due stagioni sono state pazzesche.

Sono entusiasta di come è andato l'off-season. Le ultime tre o quattro settimane sono state molto intense. Sono molto eccitato e motivato per la prossima stagione. Probabilmente sdrammatizzeremo un po' e diremo che non è un grosso problema sia per me che per Serena, è solo un'altra partita di tennis, ma [in realtà] non lo è perché probabilmente accadrà una volta e mai più.

Ecco perché spero che saremo entrambi senza infortuni quando arriverà quel giorno. Serena è una giocatrice fantastica e l'ho osservata nel corso degli anni. Ora non è una partita solo tra noi due, ma anche tra Belinda [Bencic] e Frances [Tiafoe].

Mi aspetto che sia interessante. La gente non sa questo di me, ma amo i viaggi su strada. È un sogno che quando mi ritirerò, e i miei figli saranno un po' più grandi, mi imbarcherò io stesso in questo tipo di viaggi, non solo in Australia occidentale ma in tutto il mondo”.