Roger Federer raggiunto da Novak Djokovic in una speciale classifica



by   |  LETTURE 8000

Roger Federer raggiunto da Novak Djokovic in una speciale classifica

Condizione fisica invidiabile e una tenuta mentale da campione, soprattutto nelle partite lunghe al meglio dei 5 set. Novak Djokovic continua a scrivere pagine di storia del tennis con le sue incredibili prestazioni mostrate sul campo nei tornei più prestigiosi e di un certo spessore.

Il serbo non perde sul campo un confronto nei Grandi Slam dallo scorso 10 ottobre, in finale al Roland Garros 2020 con Rafa Nadal (escludendo la sconfitta per squalifica della scorsa edizione degli Us Open, contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta, per aver colpito seppur involontariamente con una pallina una giudice di linea a gioco fermo).

Il numero uno del mondo ha intenzione di compiere per la seconda volta in carriera il ‘Calendar Grand Slam’, dopo il 2016, e riscrivere tutti i record, tra quelli già in suo possesso e altri che tenterà di ottenere nei prossimi anni.

Il giocatore di Belgrado, dopo aver superato ai quarti l’azzurro Matteo Berrettini in quattro set, dovrà ora vedersela con il rivale Alexander Zverev nelle semifinali della competizione newyorkese, per portare avanti l’ambito obiettivo di vincere nella stessa annata Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e Us Open.

Nole pronto a prendere un altro record di Federer

Col successo in rimonta sul tennista italiano, numero 6 della race verso le Nitto Atp Finals, il vincitore di 20 titoli Slam ha eguagliato proprio il campione svizzero Roger Federer, che ha al momento gli stessi trionfi in appuntamenti prestigiosi di Nole e anche di Rafa Nadal, in una speciale classifica: i due ora sono a pari merito per numero di match vinti contro giocatori in top10.

Ben 224 vittorie per entrambi, col serbo che supererà il 40enne di Basilea se dovesse spuntarla col tedesco, quarta testa di serie del torneo. Djokovic è diventato anche il terzo tennista col maggior numero di trionfi sul cemento statunitense.

Il 34enne è stato recentemente interrogato sulla grossa possibilità di raggiungere Rod Laver nel fare per due volte il ‘Grande Slam’, ma la sua concentrazione è tutta sulla prossima sfida: “Ho già detto milioni di volte che mi motiva molto essere in questa posizione.

Negli ultimi tempi mi è stato chiesto costantemente a riguardo e se inizio a pensarci e a parlarne, posso essere sopraffatto. Penso ora a ogni partita, una alla volta, questo è ciò che funziona davvero per me mentalmente" ha dichiarato in un’intervista.