Mahut effettua un parallelismo tra Roger Federer e Tiger Woods



by   |  LETTURE 3027

Mahut effettua un parallelismo tra Roger Federer e Tiger Woods

Novak Djokovic ha la chance di scrivere una nuova pagina di storia agli US Open. L’ultimo Slam stagionale prenderà il via lunedì 30 agosto e non vedrà ai nastri di partenza diversi giocatori illustri.

Mancheranno infatti Roger Federer, Rafael Nadal e il campione uscente Dominic Thiem, senza dimenticare l’assenza di Serena Williams nel torneo femminile. I riflettori saranno quasi interamente puntati sul numero 1 ATP, che proverà a completare il Grande Slam nella Big Apple.

Daniil Medvedev, Alexander Zverev e Stefanos Tsitsipas sembrano i rivali più accreditati a mettergli i bastoni fra le ruote, viste anche le loro recenti prestazioni nei Masters 1000 di Toronto e Cincinnati. In caso di trionfo a Flushing Meadows, il 34enne di Belgrado si isserebbe a quota 21 Major scavalcando per la prima volta gli eterni rivali Roger e Rafa.

Ricordiamo che il fenomeno serbo ha già battuto il record all-time di settimane in vetta al ranking ATP. Nel corso di una recente intervista al portale ‘We Love Tennis’, Nicolas Mahut ha espresso la sua opinione sulla questione del GOAT.

Mahut affronta la questione del GOAT

“Stiamo entrando in un argomento molto delicato, poiché non è semplice ricavare una definizione univoca di GOAT. In termini puramente statistici, Novak Djokovic è già il più grande di sempre o è vicinissimo a diventarlo.

Vanta più settimane di tutti in cima al ranking ATP, è probabile che chiuderà la carriera con il maggior numero di Slam e il suo bilancio contro Roger Federer e Rafael Nadal è positivo con entrambi” – ha spiegato il francese.

Mahut ritiene tuttavia che non bastino i semplici numeri per determinare il migliore di tutti i tempi. “Penso che incidano alcuni elementi soggettivi in questo ambito. Federer ha avuto sul tennis un impatto maggiore rispetto a quello di Djokovic, indipendentemente dai risultati.

Mi viene in mente l’esempio del golf: Tiger Woods ha avuto un impatto maggiore di Jack Nicklaus, sebbene quest’ultimo abbia collezionato più titoli” – ha chiosato Nicolas. Djokovic se la vedrà con la giovane promessa Holger Rune nel primo round degli US Open.