Wawrinka: "Federer, Djokovic e Nadal giocano sempre meglio"



by   |  LETTURE 4168

Wawrinka: "Federer, Djokovic e Nadal giocano sempre meglio"

Novak Djokovic non è riuscito a coronare uno dei suoi più grandi sogni alle Olimpiadi di Tokyo e ha lasciato il Giappone senza medaglie. Il campione serbo ha così dovuto dire addio al Golden Slam, ma avrà comunque l’opportunità di fare la storia agli US Open.

Djokovic ha infatti vinto i primi tre Slam dell’anno e a New York potrebbe completare il Grande Slam. Il belgradese è apparso piuttosto stanco e affaticato nelle ultime due partite giocate alle Olimpiadi, perse rispettivamente contro Alexander Zverev e Pablo Carreno Busta, e dovrà recuperare da alcuni problemi fisici per tentare la grande impresa.

Wawrinka elogia i Big 3: "Riescono a giocare sempre meglio"

Stan Wawrinka, che sta cercando di superare con successo la lunga fasi di riabilitazione, ha parlato proprio della prossima edizione degli US Open in una recente intervista rilasciata al sito EssentiallySports.

“Non ti aspetteresti mai che un giocatore sia pronto per vincere quattro Slam nella stessa stagione, ma penso che i Big 3 abbiano dimostrato tanto negli ultimi 15 anni. Riescono a spingersi oltre i propri limiti giocando sempre meglio.

Novak lo sta facendo più di tutti negli ultimi anni. Il suo livello di gioco rappresenta sicuramente qualcosa di molto speciale” , ha dichiarato lo svizzero. “È difficile dire che vincerà, ma sento che possa farcela, soprattutto se penso al modo in cui sta giocando, al modo in cui chiude le partite e al modo in cui riesce a trovare la sua strada.

Può sempre vincere” . Djokovic dovrà sicuramente smaltire la delusione maturata a Tokyo per ritrovare la condizione. In conferenza stampa, Djokovic aveva infatti spiegato: “Mi sono ritirato dal doppio misto per alcuni infortuni, non solo uno.

Spero che le conseguenze fisiche della mia partecipazione non creino problemi in vista degli US Open. Ho avuto alcune sconfitte molto dolorose alle Olimpiadi e nei grandi tornei, ma so anche che queste sconfitte mi hanno reso più forte. So che mi rialzerò. Proverò ad esserci a Parigi 2024 per vincere una medaglia per il mio Paese" .