Rublev ricorda la vittoria contro Federer al Masters 1000 di Cincinnati



by   |  LETTURE 4541

Rublev ricorda la vittoria contro Federer al Masters 1000 di Cincinnati

Andrey Rublev ha avuto l’opportunità di affrontare uno dei suoi più grandi idoli al Masters 1000 di Cincinnati nel 2019. Il tennista russo riuscì in quell’occasione, partendo dalle qualificazioni, a battere Roger Federer con il punteggio di 6-3, 6-4.

A quasi due anni di distanza dall’incredibile successo, Rublev ha ricordato le emozioni provate quel giorno in una recente intervista.

Rublev ricorda la vittoria contro Federer a Cincinnati

“Ovviamente, quella del 2019, è stata una partita fantastica.

Un match emozionante e speciale. Sono rimasto molto impressionato da Roger Federer. Immagina quanto sia difficile per lui dover dimostrare ogni settimana di essere il migliore. Era il terzo o il quarto turno e c’è stata molta attenzione mediatica.

Anche se perdo al quarto turno, non ricevo tutte queste attenzioni dalla stampa . A nessuno importa davvero. Lui, invece, ha bisogno di raggiugnere almeno la finale ogni settimana per non avere questa attenzione. Ogni settimana ha qualcosa da dimostrare.

Quindi immagina quanta pressione ha ogni volta. Il suo comportamento mi ha colpito anche più della mia vittoria, soprattuto ricordo il modo in cui ha accettato la sconfitta. Mi sentivo come se avessi battuto una vera leggenda del nostro sport" .

Ricordiamo che Roger Federer ha deciso di saltare le Olimpiadi di Tokyo 2020 a causa di un problema al ginocchio. Il campione svizzero è tornato a competere nel circuito maggiore al torneo ATP 250 di Doha dopo una pausa durata oltre un anno.

A Wimbledon, Federer si è spinto fino ai quarti di finale disputando un ottimo torneo. A fermare il suo cammino londinese ci ha pensato una delle migliori versioni di Hubert Hurkacz, che ha poi perso in semifinale contro Matteo Berrettini.

L'elvetico cercherà di recuperare al 100% dal punto di vista fisico per giocarsi le sue carte nel corso della stagione americana. Federer dovrebbe infatti partecipare ai Masters 1000 di Toronto e Cincinnati prima di fare il suo esordio agli US Open, l'ultimo Slam del 2020.