Bencic svela la conversazione avuta con Federer prima della finale



by   |  LETTURE 16076

Bencic svela la conversazione avuta con Federer prima della finale

Belinda Bencic è diventata la prima giocatrice svizzera in grado di vincere la medaglia d'oro ai Giochi Olimpici. L'attuale numero12 del ranking WTA ha sconfitto con il punteggio di 7-5, 2-6, 6-3 Marketa Vondrousova, che è apparsa piuttosto nervosa e ha sprecato le tre palle break che le avrebbero permesso di rientrare nel match nel nono game dell'ultimo e decisivo set.

Bencic è stata sicuramente la tennista più solida e determinata tra le due e ha meritato questo storico successo.

Bencic svela la conversazione con Roger Federer

Roger Federer, che ha seguito il torneo femminile con grande passione, ha voluto elogiare la Bencic per lo straordinario risultato raggiunto a Tokyo.

Il 20 volte campione Slam ha pubblicato sul proprio account Instagram la foto della premiazione finale della Bencic e ha scritto con orgoglio: "Storica" .

La 24enne ha parlato prorpio del suo rapporto con Federer e svelato un curioso aneddoto in conferenza stampa.

"Roger mi ha mandato un messaggio stamattina. Mi ha detto che oggi era una buona giornata per realizzare i miei sogni e fare la storia" , ha dichiarato Bencic in conferenza stampa. "Mi ha reso molto felice. Dedico questo trionfo anche a Martina Hingis.

Lei e Roger hanno realizzato tante cose che io non potrò mai fare raggiungere. Questa vittoria è anche per loro. Emozioni? Ero al limite della mia forza e delle mie capacità di resistenza. Non riuscivo a pensare in maniera lucida e ho solo cercato di rispedire la palla dall'altra parte della rete nelle ultime fasi di gioco.

Tuttavia, volevo raggiungere il mio sogno: ecco perché ho giocato come se fosse l'ultima partita della mia vita . Ho ancora bisogno di tempo per realizzare tutto quello che è successo e che sono stata in grado di ottenere.

Lo farò dopo la finale di doppio, dove darò tutto quello che ho per Vicky (Golubic, la sua compagna di doppio, ndr ). Sono ricordi che dureranno tutta la vita” .