Shapovalov: "Nessuno tra Roger Federer, Nadal e Djokovic è il GOAT"



by   |  LETTURE 30353

Shapovalov: "Nessuno tra Roger Federer, Nadal e Djokovic è il GOAT"

Denis Shapovalov viene riconosciuto come uno dei talenti più cristallini che si siano affacciati nel tour durante gli ultimi anni. Il giovane canadese non è ancora riuscito a far esplodere tutto il suo talento con costanza, mettendo in mostra però alcuni lampi che fanno presagire un grande futuro per lui.

Il numero 10 ATP ha disputato un ottimo Wimbledon, essendosi spinto fino alle semifinali nonostante un tabellone tutt’altro che agevole. La batosta rifilata a Andy Murray sul Centre Court gli ha sicuramente dato la spinta giusta per tentare il colpo grosso.

Ad arrestare la sua corsa ci ha pensato il solito Novak Djokovic, autentico dominatore di questa prima metà di stagione. Benché il fenomeno serbo si sia imposto in tre set, lo score non rende giustizia alla prestazione di Denis.

Shapovalov è stato infatti avanti di un break sia nel primo che nel secondo parziale, ma ha peccato di scarso cinismo nei momenti cruciali della sfida. Un’esperienza che gli sarà sicuramente utile per i prossimi anni.

Alla vigilia del suo esordio a Gstaad contro il qualificato Kopriva, il numero 1 del seeding ha elogiato la grandezza dei Big 3 (Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic).

Shapovalov dice la sua opinione sul GOAT

“È impossibile individuare con precisione il più grande di sempre.

Il GOAT non esiste, perché si tratta di una questione soggettiva che varia a seconda del singolo individuo” – ha detto ‘Shapo’ nella classica intervista pre-torneo. “Alcuni magari si soffermano soltanto sulle statistiche, altri invece sul modo di giocare e sulle emozioni che trasmette un tennista, altri ancora sull’immagine dentro e fuori dal campo.

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic sono tutti e tre unici a modo loro. Stiamo parlando di una generazione irripetibile di cui è bellissimo far parte, dubito che rivedremo una cosa simile nella storia. Sono ancora oggi molto affascinato quando guardo cosa riescono a fare quei tre mostri” – ha aggiunto. In caso di trionfo a New York fra poco più di un mese, Djokovic completerebbe un incredibile Calendar Grand Slam.