Krueger: "Roger Federer era al 100% il GOAT fino a due anni fa"



by   |  LETTURE 9606

Krueger: "Roger Federer era al 100% il GOAT fino a due anni fa"

Nello spazio di meno di 20 anni, tre giocatori sono stati capaci di superare (e non di poco) i 14 Slam vinti da Pete Sampras. Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic hanno scritto pagine memorabili di storia del tennis, restando sulla cresta dell’onda anche dopo aver superato i 30 anni.

I Big 3 hanno attualmente lo stesso numero di Major ciascuno (20), dopo che il fuoriclasse serbo ha trionfato per la sesta volta a Wimbledon domenica scorsa. Essendo il più giovane e anche il più in forma, il numero 1 del mondo sembra il principale indiziato a chiudere la sua carriera con il maggior numero di Slam in bacheca.

Re Roger pare ormai sul viale del tramonto a quasi 40 anni, mentre Rafa deve fare i conti con un fisico esausto dopo anni e anni di battaglie. Il 34enne di Belgrado può inoltre realizzare il ‘Calendar Golden Slam’ quest’anno, avendo deciso di recarsi a Tokyo per disputare i Giochi Olimpici.

Nole ha conquistato soltanto un bronzo a Pechino nel 2008, un motivo in più per sbaragliare la concorrenza in Giappone.

I Big 3 sono appaiati a quota 20 Slam

Il numero 195 del mondo Mitchell Krueger, uscito di scena al primo turno sull’erba di Newport, ha parlato in conferenza stampa della grandezza dei Big 3.

“Se quando Pete Sampras si ritirò, aveste chiesto a qualsiasi persona se fosse possibile che tre giocatori avrebbero battuto i suoi 14 Slam in così poco tempo, tutti quanti sarebbero scoppiati a ridere.

Ora invece ci sono Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic tutti a quota 20” – ha detto l’americano. Krueger si è soffermato anche sulla questione del GOAT: “Se mi fosse stata posta questa domanda due anni fa, avrei risposto al 100% Roger Federer.

Ma adesso diventa difficile mettere in discussione i numeri di Nole e tutto quello che ha realizzato. Credo che sulla terra Rafa Nadal sia il migliore di sempre, mentre sull’erba direi ancora Roger, intendendo il Federer nel suo periodo migliore.

E poi c’è Novak Djokovic, che è un mostro su ogni superficie” – ha chiosato.