Clerc: "Djokovic può eguagliare anche le vittorie di Roger Federer a Wimbledon"



by   |  LETTURE 5734

Clerc: "Djokovic può eguagliare anche le vittorie di Roger Federer a Wimbledon"

Novak Djokovic si è imposto su Matteo Berrettini nella finale di Wimbledon andata in scena domenica scorsa. Il numero 1 del mondo si è così aggiudicato il suo sesto titolo ai Championships, il terzo consecutivo dopo i successi nel 2018 e nel 2019 (annullando due match point in finale).

Grazie al terzo Major conquistato nel solo 2021, il fuoriclasse serbo ha agganciato gli eterni rivali Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica all-time portandosi a quota 20 Slam. È incredibile pensare che – alla vigilia di Wimbledon 2018 – erano ben otto i Major che separavano Nole da Re Roger.

Non bisogna poi dimenticare la celebre pallata che gli ha impedito di andare a caccia del suo quarto sigillo agli US Open lo scorso anno. In questo contesto, l’ex numero 4 ATP Jose Luis Clerc ha espresso la sua opinione sul dibattito relativo al GOAT.

Il 34enne di Belgrado sembra il maggior indiziato a sollevare altri trofei importanti, viste soprattutto le attuali difficoltà di Roger e Rafa. Il quasi 40enne svizzero pare sul viale del tramonto, mentre lo spagnolo necessita di frequenti stop per allungare la sua carriera.

Clerc analizza la questione del GOAT

“Il migliore di sempre sarà colui che avrà vinto il maggior numero di Slam” – ha esordito Clerc in una lunga intervista a ESPN. “A Wimbledon tutti stavano aspettando la consacrazione di Novak Djokovic, in modo che i Big 3 fossero alla pari a quota 20 Major.

Non credo che Roger Federer si aggiudicherà altri Slam, mentre Rafael Nadal ha qualche chance in più. Per quanto riguarda Nole, mi stupirebbe se non ne vincesse almeno altri tre o quattro. Quest’epoca è fantastica ma non può essere paragonata con le altre.

Quando Bjorn Borg ha vinto Wimbledon per cinque volte, l’erba era molto più veloce di adesso” – ha illustrato. Quali saranno i prossimi obiettivi di Djokovic? “Secondo me, cercherà di eguagliare il numero di titoli di Federer a Wimbledon.

Non gli dispiacerebbe realizzare il ‘Calendar Golden Slam’, anche se la sua presenza a Tokyo è in dubbio” – ha chiosato l’argentino.