Navratilova: "Roger Federer non può più allenarsi come faceva prima"



by   |  LETTURE 12590

Navratilova: "Roger Federer non può più allenarsi come faceva prima"

Il sogno di Roger Federer di aggiudicarsi il suo nono titolo a Wimbledon si è infranto bruscamente mercoledì nei quarti di finale, peraltro con uno score che non rende giustizia ad un'icona del suo calibro.

Il fenomeno svizzero si è arreso in tre set ad un ottimo Hubert Hurkacz, che gli ha inflitto addirittura un bagel nel terzo set. L’ex numero 1 del mondo, autore comunque di un buon torneo in relazione alle circostanze, ha evidenziato di essere ancora lontano dalla forma necessaria per ambire ai massimi livelli.

Il 39enne di Basilea aveva infatti rischiato grosso già al debutto contro Adrian Mannarino, beneficiando dello sfortunato incidente occorso a quest’ultimo mentre era in vantaggio per due set a uno. In conferenza stampa dopo l’eliminazione a Londra, il 20 volte campione Slam non si è voluto sbilanciare sul suo futuro, ma non ha potuto nascondere una certa dose di rammarico.

Nel corso di un’intervista al portale ‘Metro’, la leggenda della WTA Martina Navratilova ha analizzato le prestazioni di Re Roger nel suo torneo preferito.

Martina Navratilova spiega le difficoltà di Roger Federer

“Bisogna innanzitutto considerare che Roger Federer ha saltato un anno per infortunio.

Complice la sospensione del tour dovuta agli effetti della pandemia globale, alla fine non ha perso così tanti tornei. È riuscito a rimettersi in discreta forma e attualmente il ginocchio non gli dà fastidio, ma ciò non toglie che il tempo passa anche per lui.

Stiamo parlando di un fenomeno assoluto, ma non potrà ringiovanire. A causa della sua età, non può sicuramente allenarsi come faceva un tempo. Nei quarti di Wimbledon contro Hurkacz abbiamo notato tutte le sue attuali lacune.

Man mano che invecchia, gli errori diventano sempre più evidenti e non può più cambiare marcia con la stessa facilità di dieci anni fa” – ha spiegato l’ex numero 1 del mondo. L’elvetico ha messo in dubbio la sua partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo, che si svolgeranno a porte chiuse dopo l’incremento dei contagi in Giappone.